18.9 C
Torino
venerdì, 21 Giugno 2024

La mattina torinese di Mattarella tra Sermig e Polo del ‘900

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella questa mattina a Torino per una visita ufficiale al centro culturale al Polo del ‘900. Il capo dello Stato ha incontrato i giovani in un evento organizzato per parlare della Resistenza e del ruolo della storia, in vista delle iniziative del Polo per gli ottant’anni appunto dalla Resistenza, ma anche per una serie di altre ricorrenze, quali i sessant’anni del libro La Tregua di Primo Levi, i cento anni di Piero Gobetti editore, i vent’anni del Museo diffuso della Resistenza, e i vent’anni dalla morte di Alessandro Galante Garrone e Norberto Bobbio.
Ad accogliere Mattarella al suo arrivo, insieme agli applausi dei passanti, il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, il sindaco di Torino, Stefano Lo Russo, e il prefetto, Raffaele Ruberto.

“Questa visita ci onora tantissimo e riallaccia un legame con il Piemonte. Un rapporto che mi onoro sia anche personale” ha dichiarato il presidente della Regione Piemonte, aggiungendo “noi possiamo dire al presidente che gli vogliamo bene – ha aggiunto Cirio – un affetto meritato visto il suo ruolo di garante dei valori dell’antifascismo e dell’equilibrio del Paese”.

La tappa torinese precedente è stata una visita privata al Sermig (Servizio missionario giovani) all’Arsenale della pace, per incontrare stamattina il fondatore, Ernesto Olivero, che il presidente è tornato a raggiungere prima di lasciare la città. Un incontro a cui ha partecipato anche la figlia di Mattarella, Laura.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano