15.2 C
Torino
mercoledì, 22 Maggio 2024

Il Palazzo di Giustizia di Torino riparte a porte chiuse

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

La Fase 2 del Palazzo di giustizia di Torino comincia l’11 maggio con delle linee guida messe a punto dal tribunale: udienze penali e civili a porte chiuse, un massimo di 500 utenti “esterni” al giorno (circa un decimo rispetto al regime ordinario) e presenza di magistrati e personale limitata a 350 unità.

Nel settore penale, i processi che dal 12 maggio al 31 luglio saranno fissati dovrebbero essere fra i 1.500 e i 2.000. La sesta sezione del tribunale, che era stata creata per smaltire il grande numero di fascicoli relativi ai casi di trattazione più facile, dovrà celebrare cinque udienze filtro tra il 18 maggio e il 29 giugno.

Per le udienze preliminari, quando c’è un solo imputato e non ci sono persone offese (o sono assistite da un avvocato) è prevista, su richiesta della difesa, la possibilità di accedere a un “rito semplificato”, senza la presenza in aula delle parti.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano