20.9 C
Torino
venerdì, 7 Agosto 2020

Il futuro di Villa Glicini

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

La Città di Torino, nel perseguire la propria finalità di pubblico servizio, ha determinato la decadenza del Club di Scherma Torino come concessionario dell’impianto sportivo di Villa Glicini per inadempienze contrattuali.

Contestualmente è stato disposto l’avvio delle procedure per l’individuazione del prossimo gestore dell’impianto, ovviamente tramite l’espletamento di una gara pubblica come previsto ai sensi di legge e del regolamento comunale.

- Advertisement -

Questa gara terrà conto delle peculiarità dell’impianto, della sua forte tradizione e storicità, e dell’importanza fondamentale che ricopre per gli atleti e i praticanti delle discipline schermistiche: sarà pertanto garantita una continuità dell’attività sportiva e delle discipline schermistiche nell’impianto, sempre nel rispetto dei principi della parità di trattamento, della concorrenza e dell’evidenza pubblica.

- Advertisement -

Personalmente sono dispiaciuto per l’esito di una vicenda amministrativa e giudiziaria che è in essere da diversi anni, anche antecedenti al nostro impegno civico, ma come Amministrazione siamo tenuti a far rispettare norme, vincoli e procedure ben precise nell’interesse del bene pubblico che siamo stati chiamati a gestire.

Essendo Villa Glicini una proprietà pubblica, quindi di tutti i cittadini torinesi, che viene e verrà concessa in regime di gestione sociale ad una associazione sportiva con dei forti abbattimenti ai canoni di occupazione e dei costi per le utenze, che rimangono quindi a carico del Comune e della collettività, siamo stati costretti ad adottare questo provvedimento tramite una delibera dell’Assessore allo Sport e dei suoi Uffici.

Per rispetto del Club Scherma Torino, del mondo schermistico e della sua Federazione, con la quale Torino è City Partner dal 2018, e di chi vive quotidianamente l’impianto garantiremo la permanenza dell’attuale concessionario fino al termine della corrente stagione sportiva, nell’attesa dell’esito del nuovo bando per la concessione in gestione sociale di Villa Glicini.

Scritto da Marco Chessa, consigliere comunale di Torino del Movimento Cinque Stelle

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Il pasticcio dei Voucher scuola della Regione Piemonte

Avevano appena ricevuto la mail che confermava l'assegnazione dei voucher scuola per l'anno 2020/21 ma 45 famiglie piemontesi hanno potuto gioire ben...

Torino città Covidless

La città di Torino ha ricevuto oggi l'attestazione Covidless Approach&Trust. Un riconoscimento frutto del progetto di ricerca che ha analizzato le risposte...

Caso Embraco, Cirio: “Da parti in causa serve risposta chiara”

"Seguo la vicenda Embraco ormai da due anni ed è inammissibile che solo oggi, per la prima volta, si siano trovati seduti...

Viviana Ferrero contro le telecamere di Appendino: “Riappropriamoci di luoghi della città”

Ieri era stata Maura Paoli a dare il via alle polemiche interne alla maggioranza Cinque Stelle sulla vicenda dell'istallazione di 300 nuove...

Telecamere a Torino, Maura Paoli attacca la sua sindaca: “Politica acchiappa like”

Sembrava regnare la pace e la concordia in casa Cinque Stelle dove la maggioranza risicata della sindaca si era ricompattata dopo liti,...