11.5 C
Torino
mercoledì, 21 Ottobre 2020

I pro e contro della riflessologia plantare

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...

La riflessologia plantare è una disciplina volta a ristabilire l’equilibrio energetico del corpo, attraverso un particolare massaggio che stimola e comprime specifici punti di riflesso sui piedi, relazionati a specifici organi e apparati. Questa tecnica consente di esercitare un’azione preventiva su eventuali squilibri dell’organismo.
I piedi rappresentano una struttura fondamentale del corpo umano e sono sottoposti quotidianamente ad un inevitabile sovraccarico. Ognuno di noi, con un bagno caldo e un massaggio ai piedi ottiene una sensazione piacevole e rilassante e questo rappresenta una segnalazione attendibile sull’esistenza di reazioni riflesse ad un contatto. 

In cosa consiste la riflessologia plantare

Per spiegare i meccanismi che governano l’efficacia terapeutica della riflessologia plantare, i riflessologi hanno proposto diverse teorie, tra cui: 

  • La Teoria della liberazione ormonale: basata sul concetto secondo cui il cervello controlla parte del sistema endocrino e sostiene che il messaggio di una particolare zona dei piedi stimola il cervello a rilasciare ormoni ad azione terapeutica.
  • La Teoria della stimolazione nervosa: conferma l’esistenza di un collegamento nervoso tra le varie zone dei piedi, i differenti elementi anatomici del corpo e il cervello. La pressione di una determinata zona dei piedi migliori la comunicazione nervosa tra il cervello e l’elemento anatomico riflesso.
  • La Teoria del miglioramento della circolazione sanguigna: sostiene che le tecniche di massaggio della riflessologia plantare determinano un miglioramento della circolazione sanguigna, a livello degli organi riflessi. Al miglioramento della circolazione sanguigna ne consegue un apporto maggiore di elementi vitali e un processo di eliminazione delle scorie più efficace.

Pro e contro della riflessologia plantare

- Advertisement -

La riflessologia plantare è una tecnica volta al miglioramento di tre principali ambiti: infiammazione, congestione e tensione. L’obiettivo di questa disciplina è quello di eliminare gradualmente le condizioni di malessere legate a questi ambiti e riuscire a ripristinare l’equilibrio del corpo. 
Questa tipologia di trattamento non può essere applicata sulle donne in gravidanza ed è fortemente sconsigliata durante il ciclo mestruale. È indicata particolarmente per la prevenzione e l’attenuazione dei dolori più comuni, come il mal di schiena, mal di testa, problemi alle ginocchia e così via. Tuttavia, può essere applicata anche per migliorare i problemi di insonnia, per placare la voglia di fumare, migliorare uno stato di forte stress o ansia e per calmare i dolori provenienti da crampi, cistiti e artrosi.
La riflessologia plantare si applica spesso durante gli infortuni sportivi, dove il terapeuta massaggia le zone riflesse del piede che corrispondono alle strutture anatomiche dolenti, offrendo sin da subito maggiore sollievo.

Riflessologia Plantare e Riflessologia: quali sono le differenze

- Advertisement -

La riflessologia è una pratica alternativa che considera il massaggio e la pressione di determinati parti del corpo come una terapia. Comprende al suo interno numerose discipline come la riflessologia plantare, facciale, auricolare e palmare.
La riflessologia plantare, dunque, è considerata una disciplina della riflessologia che si concentra esclusivamente sul massaggio e sulla pressione dei punti riflessi del piede, collegati ad un determinato organo. 

Corso di riflessologia plantare: come funziona

Un corso di riflessologia plantare permette di conoscere tutte le teorie e le tecniche necessarie per effettuare questo trattamento, insegna come eseguire una valutazione riflessologica e come eseguire in modo corretto il trattamento. 
In Italia ci sono numerosi, come il corso di riflessologia plantare Milano di Scuola Simo, dove apprendere le tecniche di riflessologia plantare di 1° e 2° livello.  

Riflessologia plantare costo

Il costo di una seduta di riflessologia plantare varia in base alla durata che, generalmente, può essere di 30 minuti o di 60 minuti. La fascia di prezzo a seduta è tra i 25 euro ai 35 euro.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Palestre e sport dilettantistico contro nuove chiusure: “Categoria soffre crisi invisibile”

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha dato una settimana di tempo alle palestre per “mettersi in regola”, pena la chiusura del...

Covid, stop a movida a Torino dalle 21

Sarà firmata domani dopo un’incontro con le associazioni di categoria l’ordinanza del Comune che ferma la livida nei luoghi di maggior frequentazione....

Didattica a distanza e centri commerciali chiusi nei weekend: Cirio firma nuova ordinanza

Conferma le indiscrezioni della vigilia Alberto Cirio con la nuova ordinanza firmata per evitare il diffondersi del Covid.  Didattica...

Covid in Piemonte sei decessi, oltre mille i contagi da ieri

I casi di persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte sono 46.319 (+ 1396 rispetto a ieri), di cui 786 (56%) sono asintomatici. 

Covid torna la didattica a distanza. Grimaldi: “La sanità piemontese non ha retto l’urto”

“Più trasporti? Più vigilanza attiva? Tamponi più rapidi? Macché. L'unica soluzione della Giunta per ridurre i contagi è tornare alla didattica a...