2.5 C
Torino
sabato, 24 Febbraio 2024

Giovedì 14 settembre test It-Alert in Piemonte

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

E’ previsto per giovedì 14 settembre alle ore 13 il messaggio di test It-alert in Piemonte. Si tratta di un test per provare il nuovo sistema di allarme pubblico nazionale, basato sul fatto che tutti i telefoni suoneranno contemporaneamente emettendo un suono distintivo diverso dalle solite notifiche. Sul messaggio sarà scritto: ‘Avvisi di emergenza. It-Alert. Questo è un Messaggio di test del sistema di allarme italiano. Una volta operativo ti avviserà in caso di grave emergenza. Per informazioni vai sul sito www.it-alert.it e compila il questionario”. Lo stesso testo sarà riportato in lingua inglese.
Chi riceverà il messaggio non dovrà fare altro che leggerlo, mentre tutte le altre funzionalità dello smarthphone verranno bloccate e per riportare il telefono alle condizioni ordinarie di utilizzo sarà sufficiente toccare il dispositivo in corrispondenza della notifica per confermare la ricezione. Dopo aver ricevuto il messaggio, il cittadino potrà compilare il questionario disponibile al link in esso contenuto. L’invito a compilare il questionario, disponibile sul sito www.it-alert.it, è anche per chi dovesse accorgersi di non aver ricevuto il messaggio o l’avesse ricevuto pur trovandosi in territori confinanti.
Superata la fase di sperimentazione, It-alert consentirà di informare direttamente la popolazione in caso di gravi emergenze imminenti o in corso, in particolare rispetto a casistiche di competenza del Servizio nazionale di protezione civile, come precipitazioni intense, incidenti nucleari, emergenze radiologiche, incidenti rilevanti in stabilimenti industriali, collasso di una grande diga, attività vulcanica anche se It-alert non sostituirà le modalità di informazione e comunicazione sul tema dell’allertamento già in uso a livello regionale e locale, ma andrà a integrarle.
”E’ un’iniziativa di estrema importanza, alla cui riuscita tutti gli enti interessati offriranno la massima collaborazione in quanto aggiunge un rilevante tassello all’attività di informazione e comunicazione ai cittadini che la Regione già attiva in caso di situazioni di emergenza – spiegano in una nota il presidente della Regione Alberto Cirio e l’assessore alla Protezione civile Marco Gabusi – è importante che i cittadini partecipino a questo test per verificare la funzionalità del sistema che, una volta a regime, rappresenterà un utile strumento per salvare vite umani e beni in caso di gravi eventi metereologici”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano