16.9 C
Torino
domenica, 9 Maggio 2021

Gioco d’azzardo, minacce di morte al consigliere regionale Sarno: “Proseguirò mio impegno con ludopatia”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Minacce di morte sotto i profili social del consigliere regionale del Partito Democratico Diego Sarno dopo che l’esponente Dem ha manifestato pubblicamente il suo impegno per la salvaguardia della Legge regionale del 2016 sul contrasto al gioco d’azzardo patologico. 

“Muori maledetto come stai facendo morire noi operatori senza lavoro e stipendio” sono alcune delle frasi scritte comparse nella giornata di ieri assieme alla minaccia di presentarsi sotto palazzo Lascaris martedì prossimo, in occasione della prima seduta dal vivo del Consiglio Regionale quando è prevista anche una manifestazione degli operatori della categoria del gioco d’azzardo. 

Il consigliere Sarno ha presentato denuncia per quanto accaduto: “Non conosco chi mi ha minacciato, però ho deciso dietro consiglio di molti (colleghi e non) di sporgere denuncia, per tutela mia e della mia famiglia ma anche perchè è importante mettere attenzione su certi comportamenti che superano il limite”, spiega ribadendo di non intendere cambiare la sua posizione: “ritengo che questa legge sia giusta semplicemente perchè lo dimostrano in maniera inconfutabile i dati sanitari ed economici di questi anni. Per questo ho speso le mie energie a suo favore. Oggi la maggioranza in Consiglio regionale la vuole cambiare e noi abbiamo semplicemente fatto il nostro lavoro restando fedeli ai nostri ideali: quello di opporci”.

“Credo – prosegue il Dem – che alla base di questo ci sia una responsabilità, quella politica e culturale, di chi fomenta l’odio e che ha creato su questo tema un clima avvelenato da ormai molto tempo. Successivamente ai primi riscontri che otterranno le autorità e su consiglio del mio legale valuteremo se e come procedere nella fase post denuncia, proprio per non contribuire ad avvelenare i pozzi”.

Al consigliere Sarno è arrivata la solidarietà del mondo politico, a partire dal presidente del Consiglio Regionale Stefano Allasia: “Desidero esprime a nome dell’Assemblea legislativa solidarietà e vicinanza al consigliere regionale Diego Sarno per la vile minaccia ricevuta nella serata di ieri su un social network. Sono gesti inaccettabili che vanno condannati affinché venga fermata ogni forma di intimidazione nel rispetto della democrazia. E’ inammissibile che si debbano subire minacce solo perché si decide di intraprendere un determinato percorso, la contrapposizione  e il confronto delle idee non devono mai sfociare nell’intolleranza. L’aula di Palazzo Lascaris sarà sempre un luogo di dibattito democratico”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano