19.5 C
Torino
martedì, 25 Giugno 2024

Gabrio, l’assessore Rolando parla di sgombero

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

di Bernardo Basilici Menini

Una frase a sorpresa, quella dell’assessore agli Edifici municipali. Una pietra tombale sulle speranze, o i timori, di quanti avevano pensato a una collaborazione tra l’amministrazione cittadina e l’area dei centri sociali. Rolando, in Sala Rossa, è lapidario: «E’ ferma intenzione dell’amministrazione procedere alle operazioni di sgombero».

Tutto è partito da un’interpellanza presentata dal consigliere comunale Roberto Rosso, nella quale, in riferimento alla ex scuola media Pezzani, in via Milio, attuale sede del Csoa Gabrio, Rosso ha chiesto a sindaca e assessore se intendessero «prendere dei provvedimenti nei confronti del Csoa Gabrio affinché l’edificio venga sgomberato e i lavori possano avviarsi».

La risposta di Rolando è stata secca: «Gli uffici competenti hanno inviato le segnalazioni alla procura della Corte dei conti ed è ferma intenzione dell’amministrazione procedere alle operazioni di sgombero, concordando e programmandole nell’ambito dei lavori con le autorità preposte alla sicurezza». Il Gabrio, quindi, da oggi ha il mirino dell’amministrazione comunale puntato addosso.

Il tutto, precisa l’assessore Rolando, senza che l’amministrazione abbia «predisposto alcun progetto di riqualificazione o recupero».

Leggi anche: http://www.nuovasocieta.it/metropoli/sullo-sgombero-del-gabrio-arrivano-precisazioni-dallassessore-rolando/

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano