19.4 C
Torino
mercoledì, 29 Maggio 2024

Fuga di notizie sul caso Cancellieri-Ligresti: la Procura ora cerca la "Gola Profonda"

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Il caso Cancellieri ormai tiene banco in ogni dove. Dopo aver occupato la Procura di Torino in merito alla telefonate di sensibilizzazione per la scarcerazione di Giulia Ligresti e inviato il fascicolo a Roma per competenza territoriale, poiché ivi è stato condotto l’interrogatorio del ministro Anna Maria Cancellieri, ora il Palagiustizia del capoluogo piemontese apre un’inchiesta contro ignoti sulla fuga di notizie relativa al caso Cancellieri-Ligresti, fascicolo per ora è in mano solo al procuratore capo Gian Carlo Caselli. Qualcuno degli investigatori si ipotizza che avrebbe violato il segreto d’ufficio sull’inchiesta Fonsai. Sarebbero stati infatti resi noti i tabulati delle telefonate intercorse tra la guardasigilli e Antonino Ligresti, zio di Giulia.
Già ieri era circolato il rumor sulla possibilità di condurre accertamenti su tale fuoriuscita di informazioni.
Questi incartamenti erano stati inoltrati il 6 novembre e poi il 16 al Palazzo di Giustizia. I tabulati raccolti erano quelli tra il 17 luglio al 29 agosto. Diverse le chiamate, soprattutto tra Antonino e il marito della ministra della Giustizia.

 © RIPRODUZIONE RISERVATA

 
 
 
 
 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano