13.6 C
Torino
domenica, 23 Giugno 2024

Forum Mondiale dello Sviluppo Economico, a Torino la terza edizione

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Un mondo colorato in cui alberi e foglie si intrecciano con case e palazzi. È questo il nuovo logo del Terzo Forum Mondiale dello Sviluppo Economico che si terrà a Torino tra il 15 e il 18 ottobre 2015.
L’evento, patrocinato dalla città e dalla provincia di Torino, sarà un’occasione importante per una seria riflessione sui rapporti tra dimensione globale e locale e sull’importanza dello sviluppo economico locale.
Infatti, tematica centrale della tre giorni sarà l’importanza del territorio come risorsa per promuovere la nutrizione delle popolazioni assieme alla salvaguardia dell’ambiente.
«Oggi più della metà della popolazione mondiale vive nelle città e nel 2030 si calcola che il 70% dell’umanità abiterà in contesti urbani. Un grande bisogno di cibo in aree in cui il cibo non viene prodotto può provocare grandi squilibri non solo nei centri urbani, ma anche in quelle aree in cui il cibo viene prodotto, nelle campagne e non solo in quelle prossime alle città. Il cibo diviene dunque elemento di pianificazione del territorio, delle politiche educative, sociali, culturali e ambientali, della cooperazione decentrata, di ogni aspetto della vita sociale della città, anche se bisogna ammettere che ancora oggi è la cenerentola della pianificazione del territorio: il cibo è associato all’ambiente rurale e non a quello urbano. Eppure la distribuzione del cibo ha importanti ricadute su numerosi ambiti delle città» ha spiegato nel corso della presentazione l’assessore all’Ambiente Enzo Lavolta.
Obbiettivi del Forum, dunque, quello di riflette sul ruolo dei governi locali, sul finanziamento dello locale e sulla sua economia. Infatti solo facendo aumentare la consapevolezza tra i governi dell’importanza della dimensione locale sarà possibile un maggiore sviluppo con miglioramenti anche per le condizioni di vita dei popoli e per l’ambiente circostante.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano