13.8 C
Torino
lunedì, 27 Maggio 2024

Fiorentina-Napoli, non ha sparato Daniele De Santis. Si aggrava Ciro Esposito

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Non avrebbe sparato Daniele De Santis, l’ultrà della Roma arrestato con l’accusa di tentato omicidio nei confronti di tre tifosi partenopei, di cui uno in gravissime condizioni, negli scontri precedenti alla finale di Coppa Italia, Fiorentina-Napoli, giocata domenica allo stadio Olimpico di Roma.
A dare il verdetto inaspettato è stato l’esame stub, ovvero quello che si esegue per stabilire se delle mani hanno premuto il grilletto. Nessun segno di polvere da sparo su quelle di De Santis. Verrebbe quindi confermata la sua versione.
L’ultrà, che negli scontri aveva riportato trauma cranico e frattura di una gamba, è stato trasferito, per motivi di sicurezza, in un altro ospedale, lontano dal Policlinico Gemelli dove è ricoverato Ciro Esposito, il 27enne raggiunto da un proiettile.
Intanto le condizioni di Esposito rimangono critiche. È stato nuovamente sottoposto a un altro intervento con cui i medici gli hanno asportato un tratto di colon. Il giovane domenica era stato colpito da uno sparo all’addome che aveva lesionato la spina dorsale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano