9.7 C
Torino
sabato, 18 Maggio 2024

Duplice omicidio in via Nizza, è caccia all'assassino

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Due corpi riversi a terra una decina di metri l’uno dall’altro, su via Nizza nei pressi di piazza Carducci. Uno sul marciapiede, l’altro sulla strada. È questo il risultato di una rissa finita male o un regolamento di conti intorno alle cinque e mezza di questa mattina. In un primo momento gli inquirenti avevano pensato che i due, Abdelhadi e Abdelhamid Berdi, 56 e 44 anni, parcheggiatori abusivi di cui uno con piccoli precedenti per lesioni risalenti a molti anni fa, di nazionalità marocchina e cugini tra loro, potessero essersi accoltellati a vicenda, ma dopo i primi rilevamenti non hanno ritrovato nessuna arma. Dunque si cerca un terzo uomo. (L’articolo continua dopo le foto)

[ot-gallery url=”http://www.nuovasocieta.it/gallery/duplice-omicidio-in-via-nizza-le-foto/”]

È possibile che tra le vittime e chi li ha uccisi ci sia stato un inseguimento. È questo quanto fa emergere la posizione e la distanza tra i corpi.
A lanciare l’allarme è stata una guardia giurata che ha visto uno dei due uomini barcollare e poi cadere a terra.
Al momento dell’arrivo dei soccorsi sul posto, che si trova vicino all’ospedale Molinette, i due marocchini erano ancora vivi. Sono morti durante la rianimazione.
Da un primo esame necroscopico a causare il decesso sono state quattro coltellate al torace per uno, mentre per l’altro è bastato un solo fendente mortale che gli ha perforato il polmone.
Sulla scena del delitto sono intervenuti gli agenti della squadra mobile che ora stanno cercando di ricostruire, ascoltando amici e parenti dei due cugini e visionando le telecamere della zona, quanto accaduto per dare un volto all’assassino.
Le indagini sono coordinate dal pm Monica Supertino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano