19 C
Torino
sabato, 19 Settembre 2020

Dimentica in cortile lo zaino con la marijuana. La polizia lo ritrova e arresta il proprietario

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...
Comunicato Stampa
Comunicato Stampa
Puoi inviare il tuo comunicato stampa all'indirizzo redazione@nuovasocieta.it

Per un giorno e mezzo ha lasciato lo zaino sotto una feritoia del muro di cinta dello stabile, a Torino, proprio in corrispondenza delle scale che consentono agli altri condomini del palazzo di andare in cortile. La dimenticanza è costata cara al ventitreenne di origini filippine: infatti, dallo zainetto, proveniva distintamente un forte odore di marijuana, che ha portato all’intervento dei poliziotti della Squadra Volante.

Gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato la sacca, al cui interno erano nascosti oltre 300 grammi di marijuana; effettuavano inoltre immediate indagini che conducevano ad un appartamento dello stabile. Qui erano presenti 4 giovani, apparentemente tutti in regola. Ad un agente delle Volanti non è sfuggito un particolare. Uno dei giovani era in possesso della chiave di un lucchetto con impugnatura di colore verde pisello, del tutto identico al colore dello zaino.

- Advertisement -

Facendo la prova, la chiave era in grado di aprire il lucchetto in questione: a quel punto il giovane, di 23 anni, con precedenti di polizia specifici, non ha potuto fare altro che ammettere le proprie responsabilità.  A casa sua, altro stupefacente già suddiviso in bustine, 1 bilancino di precisione e 1700 € in contanti. E’ stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Il Covid svela il segreto di Pulcinella: precariato usato, abusato, malpagato

L'emergenza Covid sbatte in faccia, a chi faceva finta di non vedere, l'uso e l'abuso del precariato nel mondo del lavoro che...

Recovery Fund e agricoltura, Carenini (Cia Piemonte): “Fondi per rilanciare il settore”

Agricoltura, patrimonio della nostra economia. Un settore che durante il lockdown non si è è fermato, e che oggi conta di poter...

Febbre a scuola, il Tar respinge il ricorso del Ministero contro l’ordinanza di Cirio

Il Tar del Piemonte non ha accolto la richiesta del Governo di una sospensiva d’urgenza in via monocratica per l’ordinanza della Regione...

No Tav, Dana Lauriola è stata arrestata. Tensione tra attivisti e polizia a Bussoleno

E' avvenuto questa mattina all'alba l'arresto di Dana Lauriola, storica attivista No Tav e militante del centro sociale Askatasuna, condannata a due...

RU 486, Appendino contro la Regione: “Becera propaganda sul corpo delle donne”

La sindaca di Torino Chiara Appendino interviene in merito alla proposta della giunta regionale del Piemonte di abolire la somministrazione della pillola...