11 C
Torino
venerdì, 24 Maggio 2024

Depressione, ansia e crisi di panico: con il precariato boom di psicofarmaci

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Stress, insoddisfazione, notti insonni e paure legate alle incognite del futuro. Sono questi i malesseri che nascono dalla precarietà e dalla crisi economica che portano ogni giorno centinaia di persone a scegliere di curarsi gli psicofarmaci.
Lo rivela uno studio partito dalla Lombardia dal quale è emersa la forte relazione di causa-effetto tra precarietà e aumento di prescrizioni di psicofarmaci, oltre a un aumento correlato dei casi di depressione.
I risultati della ricerca indicano che avere un contratto temporaneo, così come frequenti cambiamenti di contratto nell’arco dell’anno, aumenta la probabilità di assumere antidepressivi, ansiolitici, stabilizzatori dell’umore etc e accrescono il rischio di ammalarsi di
depressione. La crisi insomma, non influisce solo sul portafoglio degli italiani ma anche sulla loro salute fisica e mentale.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano