16.2 C
Torino
domenica, 26 Maggio 2024

Dal rosa al rosso: l'imprenditoria femminile diminuisce a Torino

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Periodo nero per le imprese al femminile torinesi. A evidenziare questa realtà sono i dati dell’Osservatorio del Confartigianato il primo semestre del 2014.
Nel capoluogo piemontese le imprese artigiane con alla guida imprenditrici sono 16.609, che corrisponde al 4,6% del totale nazionale. Nel secondo trimestre del 2014 sono diminuite dell’1,8%, flessione più alta della media nazionale. La città è al di sotto della media nazionale con un 55,2%, con una flessione dell’1,1%.
«Questi dati – sottolinea Dino De Santis, presidente di Confartigianato Torino – confermano il trend negativo già registrato lo scorso anno, tuttavia il fare impresa resta un mestiere “rosa” e con una migliore capacità di resistenza alla crisi. Ma questa imprenditoria femminile va incoraggiata: liberando le imprese dai troppi vincoli e costi che soffocano le iniziative, facilitando l’accesso al credito e attivando politiche di conciliazione lavoro – famiglia».

 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano