15.9 C
Torino
giovedì, 9 Aprile 2020

Crisi del commercio, Grippo: “Raccogliamo grido d’allarme di una categoria fondamentale per Torino”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Buoni spesa Torino, ecco il link per fare la richiesta online

Come aveva annunciato previsto la sindaca Chiara Appendino ci sono stati dei problemi iniziali dovuti alle troppe entrate nel sito predisposto per la richiesta...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

Incendio in centro a Torino, in fiamme un negozio di fiori (VIDEO)

Le fiamme hanno avvolto il negozio di fiori sintetici, in via Santa Teresa, in pieno centro a Torino. A pochi metri da un supermercato....

Coronavirus, Caucino rettifica i dati su Rsa. Grimaldi (LUV): “Come possiamo fidarci di questo dilettantismo?”

"Ieri l'Assessora Caucino ha comunicato che i 3000 tamponi nelle RSA avevano dato 1300 risultati positivi, oggi, ha cambiato idea e, in base alla...
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuovasocietà. Caporedattore dal 2017. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano.

La vicepresidente della Commissione Commercio del Comune di Torino, Maria Grazia Grippo, tende la mano ai commercianti torinesi che hanno lanciato questa mattina un appello chiedendo un tavolo di crisi per il settore.

Per il presidente di Confesercenti Giancarlo Banchieri si tratta di «una crisi aziendale di cui nessuno parla perché non si vede» ma che nel 2019 ha causato la chiusura di più di 800 attività a Torino e la perdita di 2000 posti di lavoro.

Per questo per Grippo «La richiesta dello stato di emergenza avanzata dal mondo del commercio è il segnale di un allarme che non può più restare inascoltato: un comparto fagocitato dai colossi e periferie in cui nascono solo supermercati, mentre il piccolo commercio soccombe ai grandi del web».

La consigliera del Partito Democratico ha proposto quindi «un incontro con la categoria e gli assessori al Commercio e Bilancio. E facciamolo in fretta anche alla luce dell’imminente definizione di alcune scelte dell’amministrazione che avranno un forte impatto sul terziario come la riorganizzazione della Ztl». Così come da Grippo arriva un monito anche perchè «la Regione Piemonte metta in campo azioni e risorse per rispondere alla crisi di un settore fondamentale per la nostra città».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

- Advertisement -Nuova Società - sponsor
- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Primo Piano

Coronavirus, Codacons presenta esposto in Procura: “Sulle morti accertare le responsabilità e punire i colpevoli”

Sui morti da coronavirus registrati in Piemonte (1.378 fino ad oggi) il Codacons presenta oggi un esposto alle Procure della Repubblica di Torino, Asti,...

Burgio, tutta la verità sul Coronavirus

Il medico Ernesto Burgio in una intervista a Business Inside, si esprime su diversi punti della pandemia Coronavirus che ha colpito e sconvolto il...

Coronavirus, in Piemonte, salgono le guarigioni. 68 i decessi

Oggi pomeriggio l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che il numero complessivo di pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test...

L’assessore Icardi: “Nessun caso Piemonte, la curva dei contagi è in calo”

Non c'è nessuno caso Piemonte. L'assessore regionale alla Sanità Luigi Icardi mette a tacere le voci che volevano il Piemonte in peggioramento nei numeri...

Droni in volo a Torino per evitare le scampagnate di Pasquetta

Sopra i giardini e i parchi di Torino si alzeranno in volo i droni dei carabinieri e della polizia municipale. Obiettivo segnalare le scampagnate...
- Advertisement -Nuova Società - sponsor