23.4 C
Torino
venerdì, 12 Agosto 2022

Corte dei Conti UE boccia Torino-Lione: No Tav: “Costoso, inutile ed inquinante”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

È stato pubblicato ieri il rapporto della Corte dei conti europea di valutazione dei mega progetti co-finanziati dalla commissione UE. 

Commentano dal Movimento No Tav: “Il giudizio della Corte è impietoso e demolisce letteralmente il progetto TAV, giudicato al contempo troppo oneroso, dai dubbi benefici in termini economici ed ecologici, basato su previsioni di traffico errate ed insostenibile sul lungo periodo. Davanti a un documento così pesante speriamo che chi in questi anni ha blaterato di “esperti” e di Europa non metta per l’ennesima volta la testa sotto la sabbia. Per fortuna, siamo ancora in tempo per fermare questo disastro annunciato chiamato TAV che per troppo tempo ha drenato soldi pubblici sottraendoli alle reali necessità del paese, come la recente crisi sanitaria ha dimostrato”.

“Davanti a un documento così pesante speriamo che non si metterà per l’ennesima volta la testa sotto la sabbia – continuano i No Tav – Siamo ancora in tempo per fermare questo disastro annunciato chiamato TAV, procedere con la cantierizzazione annunciata da TELT sarebbe l’ennesima follia”.

“L’estate che avanza ci vedrà mobilitati sul territorio in un’opera di monitoraggio e denuncia, perché questa torta del TAV  continua a fare gola a troppi, nonostante tutto, ma non di sicuro a chi come noi ha a cuore la salute di chi vive in Valle, la tutela dell’ambiente e l’utilizzo delle risorse pubbliche per ciò che realmente è necessario”, concludono dal Movimento No Tav.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano