22.2 C
Torino
domenica, 21 Luglio 2024

Coronavirus, l’Inail riconosce l’infortuno sul lavoro al personale sanitario

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Il primo caso di risarcimento, per malattia mortale riscontrata sul lavoro, è un operatore sanitario deceduto a fine marzo causa Covid-19.

È stato accertato che l’addetto è stato infettato sul luogo di lavoro, e questo basta per concedere alla famiglia del malcapitato la “rendita ai superstiti”, che prevede un assegno per le spese funerarie oltre ad erogazione di denaro una tantum, dal giorno dopo il decesso.

I sindacati lamentano la scarsità di materiale quali mascherine, guanti, tute e visiere, che causerebbero i tanti contagi fra medici e infermieri.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano