21.3 C
Torino
martedì, 28 Maggio 2024

Coronavirus, Furia (Pd): “Cirio accetti commissione inchiesta”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Paolo Furia, segretario regionale piemontese del Partito Democratico, interviene sulla questione della commissione d’inchiesta Coronavirus: “Il presidente Cirio non ha nulla di cui rimproverarsi? Accetti allora la Commissione d’Inchiesta proposta dalle opposizioni in Regione. Andiamo a cercare tutti insieme, maggioranza e opposizione, le ragioni obiettive della cattiva performance del Piemonte di fronte all’emergenza”.

“Ricordiamo – continua Furia – che tra ritardi nell’acquisto e distribuzione di mascherine e dispositivi di protezione per personale sanitario, problemi nelle rsa, scarso numero di tamponi eseguiti e ritardi nell’attivazione della medicina territoriale, il Piemonte è considerata in tutto il Paese tra le Regioni che ha affrontato peggio l’emergenza Covid”.

“Accettando la Commissione d’Inchiesta – aggiunge Furia – il centrodestra potrebbe arrivare a dimostrare che le responsabilità sono da rintracciarsi, ad esempio, nella macchina amministrativo-burocratica, piuttosto che in qualche altro luogo. Non si mettano a tacere le tante voci che chiedono di conoscere la verità. Si faccia un esame accurato delle debolezze del sistema-Piemonte, in modo da poterlo, tutti insieme, migliorare”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano