15.3 C
Torino
martedì, 28 Maggio 2024

Coronavirus, CasaPound propone di trasformare debito pubblico in credito

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Indebitarsi si, ma con noi stessi: questa la chiave di lettura della nuova proposta economica lanciata da CasaPound Italia per far fronte all’emergenza finanziaria dovuta alla stagnazione da Coronavirus. Nello specifico, il movimento della tartaruga frecciata propone l’emissione di uno speciale BTP che possa essere acquistato dai soli risparmiatori italiani. Il buono del tesoro poliennale (BTP) rappresenta un certificato di debito emesso dallo Stato italiano con durata poliennale: il rendimento è dato dal tasso fisso e dalla differenza tra il prezzo di emissione e quello di rimborso.

Si tratta di un titolo “a capitale garantito”, ossia prevede alla scadenza il rimborso dell’intero valore nominale. Nello specifico, quello proposto da CasaPound è un BTP che garantisca in 5 anni una rendita del 2% più l’inflazione annua e denominato “BTP Credito Pubblico Nazionale” e, secondo il movimento, “garantirà a chi lo acquista una rendita sicura, e farà entrare nelle casse dello Stato 100 Miliardi per affrontare l’emergenza”.
Insomma, CasaPound “non vuole che la crisi economica porti l’Italia indebolita nella morsa dei mercati finanziari, specie in un momento in cui l’UE non si è ancora pronunciata sui paracadute economici che intende adottare per tutelare gli Stati membri”.

Italo Levante

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano