10.8 C
Torino
martedì, 28 Maggio 2024

Coronavirus, attenzione ai falsi audio su Whatsapp

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

In questi giorni di emergenza Coronavirus circolano, in particolare su Whatsapp, messaggio audi di falsi operatori sanitari. Fake news che non fanno che aggiungere preoccupazione e confusione in una situazione già al limite.

Whatsapp e i social network diventano ancora una volta un problema a causa di queste pericolose bufale, che creano solo allarmismo.

L’assessore al Digitale della Regione Piemonte, Matteo Marnati, ha invitato tutti a “considerare falsi” i messaggi non verificati che in queste ore stanno diffondendo notizie sulla diffusione del COVID-19 e sulle condizioni di lavoro all’interno degli ospedali o sulla salute dei pazienti.

«In queste ore si stanno diffondendo tramite i social comunicazioni allarmistiche che allarmano la popolazione – spiega l’Assessore – Si tratta di sciacalli che usano questi mezzi per diffondere il panico».

«Le notizie che addirittura raccontano storie personali di operatori di qualsiasi categoria sono da considerarsi bufale – sottolinea Marnati – e dunque destituite di ogni fondamento. La popolazione deve sapere che le informazioni ufficiali vengono diramate soltanto dalle istituzioni. Chi diffonde notizie di questo tipo, tra l’altro, è penalmente perseguibile per procurato allarme. Mi auguro che la Polizia Postale indaghi per individuare i responsabili».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano