15.2 C
Torino
mercoledì, 22 Maggio 2024

Coronavirus, Appendino: “Abbiamo tutti gli elementi per superare la crisi”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

La sindaca di Torino, Chiara Appendino, a seguito dei 3 casi confermati di Coronavirus nel capoluogo piemontese ha voluto fare un appello dal suo profilo Facebook, invitando la cittadinanza a osservare le principali regole di tutela emanate dal Ministero della Salute che saranno in vigore fino al 29 febbraio, cioè la chiusura di tutte le scuole e la sospensione di ogni evento pubblico.

«Abbiamo tutti gli elementi per superare la crisi, grazie a un lavoro intenso e coordinato di tutte le Istituzioni. Nonché alla collaborazione della cittadinanza, che non sta mancando” dichiara la sindaca “Da sabato sono stati convocati tutti i tavoli e i dispositivi necessari per affrontare questo momento di difficoltà e, a breve, ci riuniremo nuovamente in Prefettura. Tutte le forze possibili sono concentrate nell’affrontare la questione del Coronavirus per tutelare al massimo la salute pubblica, dare aggiornamenti veloci e risposte quanto più precise possibile».

«Le principali azioni a tutela della comunità – ricorda Appendino – concertate dalla Regione con il Ministero della Salute e le Istituzioni preposte: fino al 29 febbraio chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado, sospese manifestazioni ed eventi, sia su spazio pubblico che privato, le attività culturali, sportive di culto e ludico-ricreative».

«Ci tengo a ribadire la mia riconoscenza verso le Istituzioni, verso i medici e tutto il personale sanitario, gli organi di informazione, le realtà pubbliche e private che stanno dimostrando comprensione e piena collaborazione, alle cittadine e ai cittadini che si stanno attendendo alle disposizioni ufficiali».

Paolo Bogliano

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano