19 C
Torino
domenica, 20 Settembre 2020

Confesercenti: “Ripartenza promettente per bar e ristoranti. I clienti stanno tornando e le prenotazioni sono tante”

l presidente Banchieri: "Fra le imprese molta voglia di ricominciare, i clienti sanno di poter frequentare i nostri locali in assoluta sicurezza"

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...
Comunicato Stampa
Comunicato Stampa
Puoi inviare il tuo comunicato stampa all'indirizzo redazione@nuovasocieta.it

Un primo giorno promettente, nel quale in tanti hanno ripreso a frequentare il proprio locale preferito e che lascia ben sperare anche per la cena di questa sera: tante le prenotazioni che stanno arrivando. Sono soddisfatti i gestori di bar e ristoranti interpellati da Confesercenti nelle ore di avvio delle attività di somministrazione dopo il lungo lockdown. Ovviamente, nessuno si aspettava numeri clamorosi; inoltre una parte di clientela è ancora condizionata da cautele e timori, e non si sente pronta a riprendere immediatamente le vecchie abitudini. Tuttavia, secondo gli esercenti i segnali di oggi sono positivi e vanno nella direzione giusta. Nessuno, infine, segnala particolari problemi, né sul piano della gestione e dell’organizzazione del punto vendita, né dal punto vi sta del comportamento dei clienti, solitamente ben informati. 

“Questa di oggi – dice Giancarlo Banchieri, presidente di Confesercenti – è  una giornata fondamentale per tutti: per gli esercenti, che finalmente riprendono la loro attività; e per la clientela, che gradualmente riscopre le proprie abitudini e può farlo in sicurezza, rispettando poche, semplici prescrizioni. Se queste sono le premesse, non si può che sperare per il meglio. Ci lasciamo alle spalle oltre due mesi di blocco; le cose non sono e non saranno semplici: lo sappiamo, ma a questo avremo modo di pensare da domani. Oggi il fatto essenziale è la possibilità di tornare a frequentare i locali: da operatore, prima ancora che da presidente di Confesercenti, ne sono assolutamente convinto; come lo sono i miei colleghi, magari giustamente preoccupati ma con tanta voglia di ricominciare e di rimettersi in gioco“.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Il Covid svela il segreto di Pulcinella: precariato usato, abusato, malpagato

L'emergenza Covid sbatte in faccia, a chi faceva finta di non vedere, l'uso e l'abuso del precariato nel mondo del lavoro che...

Recovery Fund e agricoltura, Carenini (Cia Piemonte): “Fondi per rilanciare il settore”

Agricoltura, patrimonio della nostra economia. Un settore che durante il lockdown non si è è fermato, e che oggi conta di poter...

Febbre a scuola, il Tar respinge il ricorso del Ministero contro l’ordinanza di Cirio

Il Tar del Piemonte non ha accolto la richiesta del Governo di una sospensiva d’urgenza in via monocratica per l’ordinanza della Regione...

No Tav, Dana Lauriola è stata arrestata. Tensione tra attivisti e polizia a Bussoleno

E' avvenuto questa mattina all'alba l'arresto di Dana Lauriola, storica attivista No Tav e militante del centro sociale Askatasuna, condannata a due...

RU 486, Appendino contro la Regione: “Becera propaganda sul corpo delle donne”

La sindaca di Torino Chiara Appendino interviene in merito alla proposta della giunta regionale del Piemonte di abolire la somministrazione della pillola...