20.8 C
Torino
venerdì, 12 Luglio 2024

Priorità alla scuola: a Torino in piazza insegnanti, genitori e alunni

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Anche a Torino insegnati, genitori e alunni sono scesi in piazza questo pomeriggio in piazza Castello per il flash mob “Priorità alla scuola”.

L’iniziativa lanciata in varie città italiane per chiedere al Governo maggiore attenzione e chiarezza sul futuro della scuola, chiusa da fine febbraio e di ancora non si conoscono le modalità di ripartenza a settembre.

Gli organizzatori infatti chiedono al Miur la riapertura totale delle scuole con settembre e si oppongono all’ipotesi di un nuovo anno con didattica a distanza.

“A settembre non vogliamo sperimentazioni. A settembre non vogliamo turni nella scuola dell’obbligo. La scuola va riaperta, anche i nidi che sono un servizio pubblico essenziale. La scuola va riaperta perchè solo la scuola aperta offre inclusione, uguaglianza, possibilità di crescita per bambini e ragazzi” dicono.


ERRONEAMENTE IN PRECEDENZA ABBIAMO SEGNALATO LA PRESENZA IN PIAZZA DELL’EX ASSESSORA ALL’ISTRUZIONE FEDERICA PATTI, LA QUALE IN REALTA’ NON HA PARTECIPATO ALLA MANIFESTAZIONE. CHIEDIAMO SCUSA PER L’ERRORE AI LETTORI E ALL’EX ASSESSORA.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano