17.3 C
Torino
domenica, 19 Maggio 2024

Come trovare lo spazio di coworking perfetto per la tua attività a Torino

Più letti

Nuova Società - sponsor

Zona: esterno Torino ore 7.00 di mattina. Primo piano e dialogo “che bello, anche oggi è un’altra uggiosa giornata e devo andare in ufficio”, o forse no? Ecco, forse è meglio cambiare genere di film ed immergere il tutto nel nuovo contesto del coworking torinese!

Sfruttando l’immagine di Torino e “svecchiandola”

Molto probabilmente, quando si parla di città nuove e moderne che offrano sempre degli sviluppi in campo di business, la prima immagine che viene alla mente è Milano mentre, sempre nell’immaginario collettivo, Torino viene “confinata” a settori come la FIAT o la Nutella.

Bene, bisogna cogliere la palla al balzo per “tastare” il terreno alla ricerca di nuove persone e luoghi. In molti l’hanno già capito perciò trovare un coworking in affitto a Torino oggi è diventato molto più facile ed immediato rispetto a pochi anni fa.

Non dimentichiamo l’importanza delle fermate dei mezzi pubblici

Se si vuole avere il massimo della comodità quando si tratta di coworking e si vuole che tale “comfort” venga esteso anche ai collaboratori, ai colleghi di altri uffici e soprattutto ai potenziali candidati ed investitori allora bisogna sempre tener conto della presenza dei mezzi pubblici.

Autobus, tram e metropolitana sono sempre l’ideale per spostarsi senza tirar fuori la macchina e spendere per la benzina, siamo sempre in tempi di rincari, quindi così facendo si risulterà più “economici”, ma anche più vincenti.

Un maggior interesse per gli studenti e gli imprenditori

Proviamo a ragionarci su per un momento. Di solito chi è che si rende protagonista delle innovazioni sociali, culturali e lavorative di una società? Chi riesce a superare delle visioni considerate desuete ed ha il coraggio di osare, che è sempre benvenuto, e quindi spesso e volentieri si tratta dei giovani.

Gli stessi giovani che frequentano le aule di prestigiosi istituti come il Politecnico di Torino oppure la Turin School of Development e che provengono, oltre che da tutta Italia, anche da tutto il mondo. Con questa nuova concentrazione di “cervelli”, allora, la cosa migliore è cercare di trovare assieme un modo per sviluppare delle nuove attività nei migliori business centri a Torino.

Come? Con il coworking naturalmente per essere più al passo con i cambiamenti delle realtà lavorative in tutto il mondo e per suscitare un maggior interesse negli studenti, che potrebbero diventare dei nuovi collaboratori, e nei potenziali clienti che vedranno in tale organizzazione terreno fertile per una proficua collaborazione con voi!

Se il centro è troppo costoso e la periferia è troppo lontana, allora …

Come è facile intuire, nelle grandi città gli uffici posizionati in centro sono tra i più ambiti, ma allo stesso tempo sono anche i più costosi. Quindi per risparmiare, di solito, si opta per degli spazi più periferici o per delle località appena fuori dal centro, ma con il coworking questo problema non si pone, anzi!

È infatti molto più facile trovarne uno in centro, anche per relativamente poco tempo, quindi conviene sempre farsi trovare pronti ed avere già le idee chiare su quanto tempo occorrerà per far decollare un’attività.

Ricordati sempre della vicinanza di più menti

Un altro buon suggerimento è quello di puntare sul fatto che, uno spazio libero in un coworking, potrebbe avere al suo interno numerose possibilità di business ed espansione. Se all’interno di uno stesso stabile si trova chi sviluppa servizi di e – commerce per le aziende, chi realizza video, chi si occupa di marketing, chi studia tutte le nuove funzionalità della realtà virtuale e così via e chissà chi altro, allora, potrebbe essere il tuo prossimo socio in affari!

Più persone uguale a più menti e più menti uguale a più idee ed ispirazioni. Ti consigliamo anzi di controllare al più presto se c’è uno spazio libero oppure ne puoi tenere d’occhio uno per lavorare gomito a gomito con la realtà più appetibile per il tuo business.

Per ulteriori informazioni ti ricordiamo che anche il nostrano Karim Musa, meglio conosciuto dai tanti fan semplicemente come Yotobi, ha già accennato l’argomento.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano