20.7 C
Torino
giovedì, 24 Settembre 2020

Come le fiere di Torino si aprono all’arte, alla cultura e al mondo

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...

Torino è una città la cui vita culturale è in costante crescita ed evoluzione. Se i suoi musei ora ospitano mostre molto attese e di grande successo, come quella di David LaChapelle presso la Venaria Reale, il fermento artistico e intellettuale non si ferma alle sale museali ma diventa interattivo, mettendo spettatori e appassionati a diretto contatto con autori, artisti e culture grazie alle molte fiere organizzate ogni anno nella città. Se la più famosa è il Salone Internazionale del Libro, Torino offre fiere dall’ampio respiro che toccano molti temi diversi, con un occhio di riguardo all’arte e al resto del mondo.

Fumetti e non solo

Parlando delle fiere di Torino, ai più giovani sicuramente come prima cosa verrà in mente Torino Comics. Nata nel 1994 come fiera del fumetto ospitata nei padiglioni del Lingotto, ora Torino Comics è molto di più e il suo successo è stato così grande da vedere la nascita di un’edizione natalizia: la Xmas Comics & Games. Tenendo fede alle origini la fiera ospita ogni anno grandi nomi del fumetto, come Leo Ortolani, il creatore della serie cartacea Rat-Man edita da Panini Comics, e artisti e studenti della Scuola Internazionale di Comics di Torino. Negli anni però Torino Comics si è espansa, dando grande spazio anche alla vendita di gadget e ai giochi da tavolo e di ruolo, tra cui spicca il celebre Dungeon & Dragons giocato sotto forma di torneo durante i giorni della fiera. Torino Comics è inoltre un famoso ritrovo per cosplayer, cioè persone che si vestono come i loro personaggi preferiti di film, serie tv, libri e giochi. Questo tipo di arte interessa anche gli adulti che possono discutere delle difficoltà nella creazione di un costume o meravigliarsi dal vedere personaggi prima solo immaginati ora in carne e ossa. Ovviamente i personaggi di prodotti recenti sono i più gettonati: ci si aspetta un’invasione di Witcher alla prossima fiera, il tenebroso protagonista della serie omonima prodotta da Netflix ispirata dalla serie di libri edita da Nord Edizioni. Alcuni cosplay riescono però a risvegliare la nostra nostalgia e sono apprezzati da chi è meno aggiornato sulle ultime novità. Potremmo ad esempio fare un salto nel passato incontrando durante la fiera una Lara Croft, mitica archeologa dei giochi firmati ora Crystal Dynamics la cui memoria ora è tenuta viva da film come Tomb Raider uscito nel 2018 con protagonista Alicia Vikander o slot machine come Lara Croft: Temples and Tombs disponibile su casinò online di Betway che permette ai giocatori di vivere ancora una volta un’avventura al fianco di Lara.

- Advertisement -

Il mondo viene a Torino

- Advertisement -

Altra caratteristica delle fiere di Torino è quella di essere un hub di scambio culturale, offrendo ai torinesi la possibilità di incontrare a casa propria angoli di mondo lontani. Lo stesso Salone Internazionale del Libro è in prima linea ospitando ogni anno un Paese straniero e organizzando una buona parte del suo programma attorno a questo Paese, offrendo conferenze, discussioni e incontri con autori stranieri. Nel 2019 il Salone ha fatto un’eccezione ospitando non un Paese ma una lingua, lo spagnolo, mentre nel 2020 tornerà alle consuete abitudini aprendo le porte all’Iran, tornato da poco alla ribalta letteraria grazie al libro Nessun amico se non le montagne di Behrouz Boochani edito da Add Editore. È invece l’Asia a venire a Torino a marzo durante il Festival dell’Oriente, festival itinerante sempre più amato, che grazie a bancarelle, conferenze e spettacoli offre ai visitatori esperienze uniche da Cina, India, Sud-est asiatico, Giappone e molti altri Paesi. Approfittando dell’aria internazionale che si respira durante questo festival, in sua concomitanza è nato Torino Incontra il Mondo, che su 73.000 metri quadrati offre cibo, spettacoli e dimostrazioni artistiche e sportive dall’Irlanda, gli USA e il Sud America. Tutti quelli che vogliono esplorare il mondo in prima persona possono invece partire organizzati dopo aver visitato la fiera A Tutto Camper. Durante questo evento è possibile ammirare camper e roulotte di ultima generazione, prodotte da più di 40 marche come le celebri Laika o Elnagh, e scoprire quali sono le ultime novità in fatto di accessori. Per far provare con mano questi mezzi è disponibile un’area all’aperto per la guida e i più piccoli possono divertirsi su un campo da quad dedicato.

Le fiere torinesi sono ormai celebri in tutta Italia e le più famose, come il Salone Internazionale del Libro e Torino Comics attirano ogni anno migliaia di visitatori da tutta la penisola. Unendo qualità e intrattenimento le fiere di Torino soddisfano i gusti di tutti i visitatori e sono riescono abilmente a unire cultura e informazione regalando allo stesso tempo un po’ di magia.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Appendino e Pd? Lo Russo categorico: “Nessuna alleanza”

Lo aveva già detto in più occasioni e ritorna ad affermarlo anche oggi nei giorni successivi al voto referendario e amministrativo, ultima...

Laus: “Periferie diventino zone franche urbane”

Da tempo Torino è salita sul podio nazionale delle città con le periferie più popolate. E il primato purtroppo le è valso...

Moncalieri, Paolo Montagna si conferma sindaco. Ballottaggio a Venaria e Alpignano

Secondo mandato per Paolo Montagna, l'esponente del Partito Democratico che al primo turno si riconferma sindaco di Moncalieri con un consenso che...

Pd, lavorare sulle periferie per superare il voto “di protesta”

L'analisi del voto, a caldo, è sempre frutto di una percezione personale in attesa di dati più chiari, flussi e studi più...

Caso Ream, Appendino: “Ho agito in buona fede. Resto sindaca ma mi autosospendo da M5s”

Dopo la sentenza di primo grado che la condanna a sei mesi per il reato di falso in atto pubblico relativo al...