12.4 C
Torino
lunedì, 24 Giugno 2024

COLLISIONI 2023, affluenza record: oltre 60mila ad Alba

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Oltre 60 mila persone per i primi due weekend di Collisioni in occasione della quindicesima edizione hanno reso protagonisti migliaia di giovani e adulti da tutto il Piemonte e da tutta Italia nei weekend dal 7 al 20 luglio, in piazza Medford e nella nuova arena del Parco Tanaro di Alba, toccando numeri mai raggiunti prima, con un’edizione speciale che ha esteso la sua tradizionale programmazione a tutta l’estate 2023.

Tantissimi gli under 30 che hanno partecipato alle due tradizionali giornate giovani del festival, diventate ormai un punto di riferimento in tutta Italia per decine di migliaia di ragazzi e ragazze che, anche quest’anno, hanno riempito l’imponente piazza di Alba, dando voce alle speranze e al bisogno di espressione di una nuova generazione, grazie alle attività nate nell’ambito del progetto giovani, alle installazioni artistiche, alle interviste, fino ai podcast e alle campagne fotografiche riprese dal grande ledwall del palco. Un’iniziativa, realizzata grazie alla collaborazione del Ministero della Cultura Italiano e di Fondazione CRC che ha permesso ai tanti ragazzi protagonisti dei laboratori di intervistare il pubblico dei loro coetanei, interrogandoli su temi quali l’amicizia, l’amore, la famiglia e il senso di appartenenza a una generazione. Grazie anche a Banca D’Alba e i suoi giovani soci, i ragazzi si sono resi protagonisti di un intenso reportage dietro le quinte, intervistando le diverse professionalità che rendono possibile un festival, dai direttori di produzione, agli Stage Manager, ai Rigger, le Camerine e i responsabili della sicurezza, per raccontare al pubblico di Instagram un festival dentro al festival, per dare voce all’impegno di quei lavoratori, essenziali alla riuscita di un evento, che normalmente restano nell’ombra.

Nonostante le sue quindici candeline, Collisioni dimostra quindi ancora oggi di saper crescere senza invecchiare, capace di rinnovare costantemente la propria proposta artistica, anno dopo anno, verso un target giovane.

Protagonisti del festival oltre 15 grandi artisti ospiti, portavoce delle nuove generazioni e non solo, con il rapper campano GeolierErnia Lazza, dominatore incontrastato delle classifiche Spotify e secondo classificato a Sanremo, ma anche Sfera Ebbasta Shiva preceduti da Tony BoySethu e Giuse The Lizia. Successo inoltre per la grande festa anni ‘90 in Italia che ha dato soddisfazione anche al pubblico dei quarantenni, con gli Articolo 31 a cui è seguito il Dj Time live di Albertino, Fargetta, Molella e Prezioso per un tuffo nel passato dell’elettronica italiana. Senza dimenticare il grande show di Checco Zalone in una piazza Medford gremita che ha visto per la prima volta l’artista a Collisioni con il suo esilarante spettacolo Amore + Iva.

Dopo il concerto di giovedì 20 luglio, che ha visto MR RAIN tagliare per la prima volta il nastro della nuova arena Collisioni al Parco Tanaro di Alba sullo sfondo di un pubblico che cantava all’unisono le note di Supereroi e La Fine del Mondo, la ricca programmazione di serate estive prosegue anche stasera con Maurizio Solieri, storico chitarrista di Vasco Rossi e rappresentante del Rock in Italia, Ruggero de I Timidi atteso ad Alba domenica 23 luglio con il suo Ruggero Summer Party, e con l’appuntamento di domenica 30 luglio per il concerto di Diodato, i cui biglietti sono disponibili su Ticketone a questo link https://bit.ly/3GYTLYO. Per poi proseguire con tante altre proposte, da Pop X ai La Sad e a numerosi altri appuntamenti che verranno presto annunciati. 

Dopo la lunga estate al parco, Collisioni proseguirà nella stessa location anche nell’autunno e nell’inverno grazie al ritorno del nuovo spazio indoor, il Collisioni Circus, con un ricco cartellone di musica, letteratura, teatro e arti di strada, in grado di far dialogare le arti con concerti, incontri letterari, spettacoli di circo e teatro. 

Grande ricaduta anche per l’intero territorio di Alba e di tutto il Piemonte, per gli esercizi commerciali e gli hotel del territorio, grazie a un’edizione con numeri da record, sostenuta da una base ormai consolidata di partner che condividono il progetto. Non soltanto quelli istituzionali quali Regione PiemonteComune di Alba che ha fortemente sostenuto il rilancio del festival, Banca D’Alba e Fondazione CRC e CRT, ma anche le tante aziende del territorio che negli anni l’hanno sempre sostenuto. In quest’orizzonte, Collisioni diventa sempre di più una leva strategica per l’attrazione turistica estiva e non solo, del suo territorio.

Collisioni non ha perso infine nemmeno quest’anno il suo carattere di Festival Agrirock ospitando le eccellenze del territorio piemontese, dai prodotti di filiera corta di Confederazione Italiana Agricoltori Cuneo ai vini del Consorzio Asti Docg, ai Formaggi del Progetto europeo Lost, che vede rappresentate le piccole produzioni casearie non solo del Piemonte, come la Robiola di Roccaverano, il Murazzano e l’Ossolano, ma anche le piccole produzioni di qualità di altre regioni Italiane. È stato inoltre protagonista il cheeseburger 100% piemontese con le fettine al latte, grazie alla collaborazione con un partner storico di Collisioni come Latterie Inalpi. 

Oltre ai partner e agli sponsor del festival, Collisioni vuole ringraziare tutto lo staff che ha collaborato all’evento, i volontari e i professionisti che hanno permesso la realizzazione di questa edizione 2023, dando appuntamento al prossimo anno per una nuova grande edizione. 

Filippo Taricco direttore artistico di Collisioni sulla quindicesima edizione del festival commenta: “Vedere tanti ragazzi e ragazze dai 13 ai 18 anni che si riconoscono in Collisioni, ci rende oltremodo felici. E ci fa pensare che dopotutto l’idea, nata quasi per scherzo 15 anni fa nelle librerie di Alba, di creare in questo territorio qualcosa che prima non esisteva, rappresenta ancora oggi un bisogno sentito e condiviso da decine di migliaia di ragazzi. Questo significa che presto potremo andare in pensione, lasciando il testimone di Collisioni a chi ne vorrà cogliere la sfida per trovare, come accadde a noi 15 anni fa, una sua voce.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano