18.6 C
Torino
domenica, 19 Maggio 2024

Coldiretti Piemonte, la crisi in Ucraina mette in ginocchio i produttori ortofrutticoli

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

La crisi in Ucraina si ripercuote sul Piemonte. A denunciarlo è la Coldiretti che ha illustrato la situazione di produttori ortofrutticoli piemontesi, i quali hanno subito un danno di 60milioni di euro. Infatti la Russia sulla frutta e verdura piemontese pesa per il 25% dell’export. «La decisione della Commissione europea di bloccare gli aiuti introdotti a seguito dell’embargo – spiega il presidente della Coldiretti Antonio de Concilio – potrà aggravare ulteriormente la crisi del settore».
«Invitiamo l’assessore regionale all’Agricoltura Giorgio Ferrero – spiega Roberto Cabiale vicepresidente di Coldiretti – ad affiancare l’azione della nostra confederazione per rimuovere l’enorme difficoltà di applicazione delle misure volte a fronteggiare la crisi di mercato».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano