17.8 C
Torino
martedì, 22 Settembre 2020

Caso Pasquaretta, Laura Castelli in Procura e giornalisti vengono allontanati

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...
Andrea Doi
Andrea Doi
Giornalista dal 1997. Ha iniziato nel '93 al quotidiano La Nuova Sardegna. Ha lavorato per Il Manifesto, Torino Sera, La Stampa. Tra le sue collaborazioni: Luna Nuova, Il Risveglio del Canavese, Il Venerdì di Repubblica, Huffington Post, Avvenimenti e Left. Dal 2007 a Nuova Società.

Il sottosegretario all’Economia Laura Castelli è stata ascolta dai magistrati che indagano sulla vicenda del presunto ricatto che l’ex portavoce di Chiara Appendino, Luca Pasquaretta, avrebbe compiuto ai danni della sindaca per avere un nuovo lavoro.

La Castelli si è presentata in Procura a Torino per rispondere come persona informate dei fatti, visto che Pasquaretta andò a lavorare per lei, dopo le dimissioni da Palazzo di Città, quando venne iscritto al registro degli indagati per concussione, in relazione a una consulenza da cinque mila euro per il Salone del Libro 2017.

- Advertisement -

«Come ho detto dal primo momento piena fiducia nella magistratura e piena disponibilità –  ha detto Laura Castelli – Altro non posso dire per motivi di riservatezza delle indagini in corso».

- Advertisement -

Dopo l’avviso di garanzia per estorsione, turbativa d’asta e traffico di influenze illecite, la Castelli ha interrotto immediatamente il rapporto di collaborazione con Pasquaretta.

Al termine dell’audizione, durata due ore,  i giornalisti presenti a Palazzo di Giustizia Bruno Caccia sono stati allontanati dai carabinieri.

«Perché il vice-ministro Laura Castelli ha avuto bisogno di evitare i giornalisti all’uscita dal Palazzo di Giustizia di Torino? – domanda il deputato Pd Silvia Fregolent – Se la Castelli non aveva niente da temere – afferma Fregolent – perché non rispondere ai giornalisti? Qualunque sia la risposta l’episodio certifica che sono bastati pochi mesi di Governo perché i paladini della trasparenza passassero dallo streaming ai silenzi imbarazzati, con tanto di cacciata dei giornalisti».

«Ora si capisce meglio – aggiunge – anche perché abbiano tagliato i fondi a Radio Radicale e alla stampa libera: che abbiano paura dell’informazione non controllabile?».

«Quanto accaduto negli Uffici giudiziari di Torino è davvero gravissimo. Questi esponenti di 5 Stelle vogliono proprio somigliare a Maduro – commenta Walter Verini, deputato del Partito democratico e componente in Commissione Giustizia – I giornalisti sono stati allontanati dai carabinieri per impedire di chiedere al viceministro Castelli notizie circa la sua deposizione sulla opaca e oscura vicenda, che vede protagonista l’ex-collaboratore del Sindaco Appendino e della stessa Castelli, al centro di una inchiesta giudiziaria dai contorni inquietanti».

«Castelli, rifiutandosi di rispondere ai giornalisti e addirittura facendoli allontanare dai carabinieri, dimostra un disprezzo per la libertà di informazione e il lavoro dei giornalisti».

 

 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Laus: “Periferie diventino zone franche urbane”

Da tempo Torino è salita sul podio nazionale delle città con le periferie più popolate. E il primato purtroppo le è valso...

Moncalieri, Paolo Montagna si conferma sindaco. Ballottaggio a Venaria e Alpignano

Secondo mandato per Paolo Montagna, l'esponente del Partito Democratico che al primo turno si riconferma sindaco di Moncalieri con un consenso che...

Pd, lavorare sulle periferie per superare il voto “di protesta”

L'analisi del voto, a caldo, è sempre frutto di una percezione personale in attesa di dati più chiari, flussi e studi più...

Caso Ream, Appendino: “Ho agito in buona fede. Resto sindaca ma mi autosospendo da M5s”

Dopo la sentenza di primo grado che la condanna a sei mesi per il reato di falso in atto pubblico relativo al...

I Cinque Stelle dalla parte di Appendino: “Continuiamo a sostenerla”

Se la maggioranza pentastellata ha vissuto momenti di crisi e ha dubitato della propria sindaca non è di certo oggi. Anzi la...