19 C
Torino
martedì, 21 Maggio 2024

Caraffe filtranti, chiesto processo per rappresentante delle Brita

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Finirà a processo il rappresentante legale della Brita Italia. È questo quanto chiesto dal pubblico ministero Raffaele Guariniello. L’accusa è di immissione sul mercato di prodotti pericolosi per la salute.
Il fascicolo era stato aperto per la nocività di queste caraffe utilizzate per il filtraggio e la depurazione dell’acqua.
Dalle indagini è emerso che il modello Marella della Brita disperderebbe nell’acqua una quantità di ioni di ammonio superiore al limite massimo imposto per legge di cinque milligrammi per litro, come anche iodio e potassio.
Il dibattimento si aprirà il 9 giugno 2015.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano