15.3 C
Torino
mercoledì, 29 Maggio 2024

Bonus Piemonte per gli infermieri, Nursing up al ministro Boccia: “La sua risposta fa acqua da tutte le parti”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Il segretario del sindacato Nursing Up Antonio De Palma risponde al ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia sul Bonus Piemonte, dopo che nei giorni scorsi aveva detto che erano infondate le notizie per cui il governo avrebbe bloccato i premio gli infermieri piemontesi.

«Boccia non mi conosce e questo è evidente, vista la sua sterile replica. Mi chiedo come mai la sua risposta sulla questione premi agli infermieri del Piemonte, arrivi rivolta a me quando è stata sollevata addirittura dall’assessore regionale alla salute, Icardi, che ha anche minacciato palesemente di convocare la Consulta degli assessori di cui fa parte. Pare evidente che saremmo stati davvero in troppi a sollevare gli scudi inutilmente, perchè la notizia è apparsa ovunque e anche nei dettagli: la Ragioneria dello Stato si sarebbe avvalsa della facoltà di sospendere i premi ritenendo troppo alta la cifra” ha affermato De Palma.

Nursing Up ricorda anche come sia stato proprio l’assessore alla Sanità Luigi Icardi a parlare di un provvedimento del governo che impedisce di distribuire in busta paga le risorse aggiuntive già deliberate dalle Regioni a favore del personale sanitario impegnato nell’emergenza coronavirus –

«Non è un momento felice per gli infermieri italian. Che dire? Boccia brancola nel buio con risposte laconiche e che non aiutano a far luce sul problema, l’assessore Icardi lo smentisce in modo evidente, e oggi si aggiunge anche la conferenza delle regioni, con una missiva a firma del Presidente Bonaccini, secondo la quale, se di cantonata si deve parlare, allora chi ha sbagliato non sono certo loro ma bensì…qualcun altro che oggi prova a difendersi senza alcun successo” prosegue De Palma. Il sindacalista cita anche una lettera che il Presidente della Consulta delle Regioni Stefano Bonaccini ha inviato a boccia e in cui si fa riferimento all’interpretazione sul Bonus Piemonte non condivisa dalla Ragioneria di Stato. “Come chiamare tutto questo teatrino? Che altro dire? Ce lo dica Lei a questo punto caro Ministro Boccia”, conclude De Palma.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano