20.9 C
Torino
domenica, 26 Maggio 2024

Bloccata la variante urbanistica degli immobili della Regione, lunedì comunicazioni di Montanari in Sala Rossa

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

di M. P. 

Dopo una settimana di polemiche e discussioni in commissione la Conferenza dei Capigruppo decide di sospendere e addirittura togliere dall’ordine del giorno dei lavori del Consiglio Comunale di lunedì prossimo la delibera riguardante le varianti urbanistiche degli immobili della Regione Piemonte.
Non solo. Il vicesindaco Montanari in apertura di Consiglio dovrà svolgere delle comunicazioni in merito.
I fatti sono ricostruiti in un lungo e dettagliato post pubblicato qualche giorno fa su Facebook dal capogruppo Pd Stefano Lo Russo e riguardano l’esclusione della valorizzazione del cambio di destinazione d’uso di una serie di immobili di proprietà regionale che in questo modo non verrebbe riconosciuta alla città. La delibera è stata fermata poiché le osservazioni portate dall’opposizione hanno fatto breccia anche nella maggioranza consiliare che ha aperto un nuovo fronte con la Giunta, in particolare con il vicesindaco, e che è intenzionata a mettere in discussione il clima di concordia istituzionale tra Appendino e Chiamparino.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano