12.4 C
Torino
lunedì, 24 Giugno 2024

Bardonecchia, l’alluvione provoca danni per 25 milioni

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

A un mese dal nubifragio di Bardonecchia, si contano i danni. Secondo il Comune i danni ammonterebbero a circa 25 milioni di euro. È quanto ha riportato in aula l’assessore regionale alla Difesa del Suolo e Protezione civile Marco Gabusi, in risposta al question time del capogruppo Pd Raffaele Gallo sui tempi in cui verranno stanziati gli aiuti per il ripristino.

“La scorsa settimana il presidente Cirio ha inviato al Dipartimento di Protezione civile una integrazione alla richiesta di stato di emergenza, il rapporto dell’evento, le ordinanze emesse e la stima dei danni – ha precisato l’assessore Gabusi nella ricostruzione delle tappe – Il sopralluogo del Dipartimento è previsto entro la fine di settembre. Rispetto all’ammontare dei danni, il dettaglio fornito dal comune di Bardonecchia indica: circa 145 mila euro di assistenza alla popolazione; 1.750.000 euro per il ripristino di servizi essenziali; 21.500.000 euro per interventi che mitighino il rischio. Manca al momento la stima dei danni ai privati e alle attività economiche e produttive – conclude l’assessore –  Per le circa 100 auto danneggiate la stima dovrebbe superare 1.500.000 euro”.

“Dalla Regione quindi non c’è stato alcuno stanziamento per Bardonecchia, nonostante sia stato previsto nell’ultimo bilancio un fondo per le emergenze – commenta il capogruppo Pd Raffaele Gallo –  questo significa che i territori colpiti dalla piena del 13 agosto scorso non vedranno nulla fino a che non arriverà il sostegno del Governo. Insieme a un adeguato sostegno economico a livello nazionale, riteniamo che la Regione possa svolgere un ruolo importante e immediato a favore di Bardonecchia con propri fondi”.

Nel corso dei question time è stata data risposta anche alle interrogazioni di Silvio Magliano moderati Quali misure per contrastare la penuria di Creon 10.000, farmaco per l’insufficienza pancreatica, e di altri medicinali di cui vi è carenza in Piemonte?; di Ivano Martinetti (M5S) su coerenza della deliberazione n. 360, del 21 luglio 2023, dell’azienda ospedaliera s. croce e carle di cuneo con quanto previsto dal comma 7, art 3 del d.lgs 502/92; di Francesca Frediani Gruppo misto – M4O Unione Popolare Appalto assegnato alla REAR commissariata, la Regione intende intervenire? ; di Domenico Ravetti Pd su Chiarimenti urgenti in merito al nuovo reparto di Riabilitazione Funzionale e Fisiatria presso il Presidio Ospedaliero di Tortona; di Silvana Accossato Luv su Ex Ospedale Maria Adelaide di Torino; di Monica Canalis Pd su Protezione civile della Città Metropolitana di Torino: la Regione intende sostenerla?; di Sarah Disabato M5S su Ipotesi elezioni regionali a marzo 2024 quale maggior costo a carico dei contribuenti?

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano