23.4 C
Torino
venerdì, 12 Agosto 2022

Auto e bus turistici domani in piazza Castello: “Aiuti subito, o tante aziende chiuderanno”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Domani, giovedì 17 febbraio, alle 10 in piazza Castello gli operatori Ncc (noleggio con conducente) manifesteranno con le loro auto e i loro bus turistici contro l’indifferenza delle istituzioni locali e nazionali verso la loro drammatica situazione. La manifestazione è organizzata da Federnoleggio-Confesercenti e da Sistema Trasporti, due delle maggiori sigle di categoria, nell’àmbito di un’iniziativa nazionale che si svolgerà nelle principali città italiane.
Il settore è in ginocchio, con perdite di fatturato dell’80% nel 2020 e del 50% nel 2021; dopo una parziale ripresa nell’estate, da novembre in poi sono ricominciate le disdette e auto e bus sono di nuovo fermi sui piazzali. “In questa situazione – dicono le associazioni -, la Regione non solo non ha fatto nulla e ha chiesto, anzi, il pagamento del bollo ai bus, ma non ha neppure mai risposto alle nostre richieste di incontro. È venuto il momento di dire basta: è in gioco il futuro di circa 1300 aziende in Piemonte con circa 5000 addetti, fra titolari e dipendenti”.

Nel corso della manifestazione i presidenti delle due associazioni illustreranno nel dettaglio le motivazioni della protesta e le richieste della categoria, fornendo i dati sulla crisi del comparto.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano