13.1 C
Torino
giovedì, 30 Maggio 2024

ATP Finals di tennis a Torino, Appendino: “Il governo confermi le garanzie”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

La sindaca di Torino Chiara Appendino chiede che il governo mantenga la parola data e che gli Atp Finals di tennis vengano ospitati a Torino. «Nei mesi passati la nostra città si è candidata per ospitare dal 2021 per 5 anni uno dei 5 tornei internazionali di tennis più importanti al mondo: le Atp Finals – spiega Appendino – Parliamo di un evento che ogni anno porta in loco 250.000 spettatori, viene seguito in oltre 180 paesi con audience medio di 95 milioni di persone».
«Sarebbe un volano per il tennis italiano ma anche per l’economia del territorio e di tutto il Paese, visti gli investimenti pluriennali che è in grado di attrarre. Non è un caso che si siano candidate 40 città da ogni parte del mondo», aggiunge la sindaca.

«Nonostante la forte concorrenza, lo scorso dicembre abbiamo sorpassato la prima selezione, entrando nella shortlist delle 5 città che si giocheranno l’assegnazione a Marzo. Le città sono Londra (sede attuale), Manchester, Tokyo, Singapore e, appunto, Torino», precisa a Appendino che ricorda che la competizione «si svolgerebbe interamente all’interno del PalaAlpitour».

«Torino, la FIT, il CONI, le Istituzioni sinora coinvolte e tante realtà del territorio hanno sin qui profuso un grandissimo impegno per questa candidatura consapevoli dell’importanza dell’evento e continueranno a impegnarsi per provare a vincere».

«Il mio appello è che il Governo sciolga gli indugi, in questa fase così delicata, confermi le garanzie che si era impegnato a fornire e che tutte le forze politiche forniscano il loro supporto affinché questo obiettivo possa essere raggiunto insieme».

«Si tratta di un’opportunità unica che Torino, il Piemonte e tutto il nostro Paese non possono perdere», conclude Chiara Appendino.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano