10.5 C
Torino
giovedì, 23 Maggio 2024

Atalanta-Roma, dopo gli scontri gli ultras bergamaschi accusati di devastazione. Rischiano 15 anni di reclusione

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Restano in carcere sei ultras dell’Atalanta accusati di aver partecipato agli scontri con la polizia e i carabinieri sabato sera, dopo la partita con la Roma. I bergamaschi, secondo l’accusa, avrebbero cercato di venire in contatto con gli ultras giallorossi, scontrandosi duramente con le forze dell’ordine. Per gli arrestati nessuna direttissima, in attesa dell’interrogatorio del gip Ciro Iacomino. Il pubblico ministero Giancarlo Mancusi contesterà agli ultras il reato di devastazione, oltre che lesioni, resistenza e danneggiamento. Un’accusa pesante le cui pene sono comprese tra gli otto e i quindici anni di reclusione.
 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano