14.1 C
Torino
lunedì, 20 Maggio 2024

AstraZeneca, Rinaudo: “Agito per la tutela dei piemontesi. Ora continuare campagna vaccinale”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.
“Ho agito per la tutela dei piemontesi”. Così il commissario dell'Area giuridico-amministrativa dell'Unità di crisi della Regione Piemonte, Antonio Rinaudo, commenta le critiche ricevute per lo stop, di alcune ore, al vaccino AstraZeneca dopo la notizia della morte di un docente di Biella a cui era appena stata somministrata una dose.

 “Era doveroso e necessario dare subito una risposta a una situazione critica per la morte di una persona. Non sapevamo a quale lotto appartenesse la dose somministrata alla vittima ma, appena individuata, abbiamo detto alle Asl di riprendere con le inoculazioni degli altri lotti" afferma Rinaudo che precisa come “Il blocco è durato soltanto il tempo necessario a capire cosa fosse accaduto e ad evitare ulteriori rischi, poi la campagna è regolarmente ripresa", mentre ribadisce che “continuare a vaccinarsi è doveroso e necessario".
- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano