12.2 C
Torino
lunedì, 27 Maggio 2024

Area Parri, la riqualificazione è possibile

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Scritto da Michele Paolino
Da molti anni anni ormai è sotto gli occhi di tutti la situazione di degrado dell’area circostante all’impianto sportivo Parri. L’abbandono della scuola materna, il decadimento di parte dell’impianto sportivo, la scarsa frequentazione dell’area giochi sono fattori che hanno determinato il progressivo mancato utilizzo da parte dei residenti e la presenza invece sempre più numerosa di spacciatori. Nonostante il grande impegno delle forze dell’ordine, che ha comunque portato ad un miglioramento della situazione, siamo convinti che il degrado si combatta con il presidio attivo delle persone, accendendo le luci e utilizzando lo spazio pubblico positivamente.
La Circoscrizione 8 è da anni impegnata nel tentativo di un miglioramento complessivo dell’area e del conseguente recupero alla sua fruizione da parte dei cittadini. Le azioni sono state tante e in gran parte poco evidenti ma credo che si sia arrivati al punto di svolta, al momento in cui finalmente queste possano essere viste come parte di un disegno complessivo e portate finalmente a compimento.
La piscina riaprirà nel corso dell’autunno, volgendo al termine i lavori di rifacimento della vasca effettuati dalla Città. A breve sarà assegnato, a seguito della manifestazione di interesse lanciata dalla circoscrizione, il Circolo Garibaldi, che potrà così essere assegnato e diventare un polo aggregativo e culturale importante del quartiere. A breve procederemo inoltre ad un bando che porterà all’assegnazione dell’area esterna (ex rotelliere) per il suo recupero e, speriamo, per la realizzazione di un campo di calcetto: durante una partecipatissima assemblea pubblica svoltasi il 29 giugno scorso abbiamo potuto ascoltare la voce di giovani e famiglie che ci hanno spronato a percorrere questa strada, che implementerà la possibilità di fare sport in quartiere e sopperirà alla mancanza di un campo per questa disciplina, oltre a costituire una possibilità di aggregazione positiva per i ragazzi e di collaborazioni tra associazioni sportive del territorio. Vogliamo rassicurare chi si preoccupa dei possibili disagi dicendo che l’area sarà completamente recintata, anche in altezza, e chiusa e che l’utilizzo sarà regolamentato e sorvegliato.
Inoltre abbiamo lanciato, grazie al vice presidente Miano, la proposta della pedonalizzazione di via Petitti, in modo che lì possano trovare casa gli orti urbani in cassetta che recentemente sono approdati alla Parri, e completare così il disegno complessivo che, crediamo fortemente, cambierà il volto di quel pezzo di San Salvario. Noi si va avanti, mattone su mattone, a dispetto di chi pensa che le circoscrizioni siano inutili. Abbiamo tanti sogni per il nostro territorio, uno lo stiamo realizzando.
 
Foto di Chris Koons

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano