19.4 C
Torino
venerdì, 21 Giugno 2024

Approvato il rendiconto di bilancio del Comune di Torino

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Via libera del Consiglio comunale al rendiconto di bilancio 2022 del Comune di Torino, che vede le riscossioni dell’anno passato pari a circa 2,5 miliardi, i pagamenti effettuati a 2,4 e un fondo cassa che al primo gennaio ammontava a circa 132,6 milioni e al 31 dicembre era di 183,5 milioni. Illustrando il documento, l’assessora al Bilancio Gabriella Nardelli ha specificato come sia stato un anno “che ha visto tutti i settori dell’amministrazione impegnati nello straordinario sforzo di rilanciare la città, senza perdere di vista la qualità e la quantità dei servizi ai cittadini, coniugando in maniera efficiente e sinergica l’attività ordinaria e quella straordinaria”.
Quanto all’indebitamento ha spiegato che si conferma “il trend di discesa attestandosi su euro 3.008 milioni, passando da un indebitamento pro capite di euro 3.812 nel 2020 a 3.492 nel 2022, mentre migliora anche l’indicatore di tempestività dei pagamenti del 2022 che è pari a -12,90 giorni, mentre quello ponderato è pari a – 15 giorni”. Nel dibattito critiche sono state mosse dalle opposizioni. Andrea Russi (M5S), ha definito i risultati dell’amministrazione “insufficienti e impalpabili”, per Pierlucio Firrao (Torino Bellissima) la Giunta “ha realizzato poco rispetto quanto promesso nelle linee programmatiche come la riduzione dei tempi di rilascio dei certificati dell’anagrafe, la riapertura dei Murazzi e dei locali al Valentino”.
Silvio Viale (Lista civica) ha giudicato la visione delle minoranze “troppo pessimista”, mentre per Nadia Conticelli (Pd), la Giunta “ha dovuto lavorare in condizioni avverse, partendo da zero, senza continuità con l’Amministrazione precedente e lavorato alle scadenze dei grandi progetti senza dimenticare il quotidiano e rilanciando tutta la città”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano