11.1 C
Torino
giovedì, 23 Maggio 2024

Appendino conferma l’agevolazione sulla Tari per le famiglie a basso reddito

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Sì dalla Giunta di Palazzo Civico alle agevolazioni sul pagamento della tassa raccolta rifiuti 2019 riservate alle famiglie a basso reddito.

Il provvedimento, presentato dall’assessore al Bilancio e ai Tributi, Sergio Rolando, prevede l’applicazione di una riduzione nella misura del 40% per i redditi Isee fino a 13mila euro, del 25% per quelli fino a 17mila euro e del 15% per i redditi Isee fino a 24mila euro.

L’assessore Rolando evidenzia che «non era scontato, in un contesto in cui le politiche finanziarie dell’ente richiedono scelte difficili e improntate alla razionalizzazione e al contenimento della spesa, individuare e destinare risorse per assicurare questo aiuto concreto a quella fascia di popolazione cittadina sulla quale gli effetti della crisi economica e occupazionale si fanno ancora sentire forti.

Con la delibera approvata oggi», aggiunge il responsabile per le politiche finanziarie e tributarie di Palazzo Civico «ciò è stato fatto, accogliendo anche le indicazioni del Consiglio comunale e rispettando gli accordi con le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil».

La riduzione, calcolata sulla base della dichiarazione Isee presentate entro il 26 settembre, sarà applicata sull’importo del saldo Tari, che sarà comunicato ad ogni famiglia con l’invio di una lettera e l’avviso di pagamento che potrà essere effettuato in qualunque sportello bancario, postale e per via telematica, utilizzando i modelli F24 precompilati e allegati alla lettera di avviso.

Per condizioni di disagio economico verificatesi nel corso del 2019, causate dalla perdita del lavoro e non rilevabili attraverso la dichiarazione Isee, sarà possibile presentare l’Isee corrente entro il 31 dicembre.

Per assicurare le agevolazioni sulla Tari concesse sulla base delle dichiarazioni Isee, l’Amministrazione comunale del capoluogo piemontese ha destinato 5 milioni e 158mila euro.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano