11.4 C
Torino
giovedì, 13 Giugno 2024

Andrea Garrone, Lista Piemonte ambientalista e solidale: “Meglio ascoltare i giovani che fare cene e aperitivi elettorali”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Moreno D'Angelo
Moreno D'Angelo
Laurea in Economia Internazionale e lunga esperienza avviata nel giornalismo economico. Giornalista dal 1991. Ha collaborato con L’Unità, Mondo Economico, Il Biellese, La Nuova Metropoli, La Nuova di Settimo e diversi periodici. Nel 2014 ha diretto La Nuova Notizia di Chivasso. Dal 2007 nella redazione di Nuova Società e dal 2017 collaboratore del mensile Start Hub Torino.

C’è chi ha evitato aperitivi e cene elettorali e si è messo a capire ed ascoltare cosa vogliono i giovani, aprendo anche un account su tik tok. Quei giovani frettolosamente ritenuti disinteressati alla politica che invece una ricerca, portata avanti da Andra Garrone, inquadra in un modo alquanto diverso.  Garrone, classe 1963, sindaco di San Germano Chisone (Pinerolo), è candidato della lista civica Piemonte Ambientalista e solidale, guidata da Giorgio Bertola, consigliere regionale uscente, e dalla consigliere comunale Elena Apollonio (anima del movimento Demos), oltre a esponenti di Alleanza dei democratici, Volt Europa, e altre espressioni progressiste che sostengono Gianna Pentenero presidente.

Un uomo di 61 anni, non certo tra i primi nella playlist elettorale di queste regionali, che si è distinto per una sua ricerca sull’universo giovanile.  Una realtà apparentemente lontana e disincantata dalla politica tradizionale, che invece emerge quanto mai sensibile ai temi ambientali (con una disponibilità concreta e operativa più che parolaia) e anche sociali.

Garrone definisce la sua ricerca un’esperienza pilota sviluppata “interpellando anche psicologi sociali, esponenti del mondo giovanile, per meglio capire cosa nella politica tradizionale allontani e respinga i giovani e come adeguare il suo approccio comunicativo, restando fedele alla propria identità ed ai propri messaggi politici”.

Un percorso sviluppato attraverso incontri nel loro quotidiano, con interviste per strada e sui social, in cui Garrone si è posto non come politico ma come semplice interlocutore capace di ascoltare,scevro da luoghi comuni.   

Ma quali sono i risultati di questa ricerca?

“Un quadro positivo, con circa metà dei ragazzi fermati per strada che ha espresso, in modo diretto e deciso, le sue priorità su politiche ambientali, questione lavoro, trasporti, solidarietà e immigrazione, proponendo spunti come lo sviluppo di lavori a sostegno dell’ambiente” risponde Garrone, che aggiunge:

“Diversi sono apparsi anche preoccupati per il trend in crescita dell’astensionismo giovanile, evidenziando la crisi del sistema rappresentativo e richiedendo ai politici di evitare e contrastare lo scollamento tra i giovani e chi dovrebbe rappresentarli”.

Gli interventi social hanno riscontrato maggiore interesse nella fascia tra i 25 e i 34 anni (36%) mentre è minore il coinvolgimento tra i 18 e i 24 anni.

Garrone ha ammesso come, per ampliare il suo contatto con questa realtà, abbia dovuto rinunciare a forme codificate e riconoscibili della comunicazione politica a favore di espressioni immediate e sintetiche, evitando tecnicismi partendo da vissuti personali.

“Non avrei mai pensato di dover aprire un account su tik tok invece di cene e aperitivi elettorali, ma trovo questa esperienza, sviluppata in un mese partendo da zero, sia stata davvero coinvolgente e arricchente, indipendentemente dal risultato elettorale”.

Per l’esponente civico  la classe politica potrebbe ottenere dei risultati sull’astensionismo giovanile ascoltando, migliorando la sua comunicazione, rinunciando a messaggi autoreferenziali.     

 “La disaffezione giovanile tende a consolidarsi se chi svolge la campagna elettorale non abbandona la propria zona di comfort, concentrandosi unicamente su quelle generazioni che per consolidata abitudine al voto risultano più rassicuranti ai fini elettorali”, conclude Garrone.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano