4.1 C
Torino
giovedì, 21 Gennaio 2021

Allontanamento Zero, Grimaldi (LUV): “Ma quale mercato degli affidi? L’unico mercato da chiudere è quello della campagna elettorale fatta sulla pelle dei minori”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

«Ma quale mercato degli affidi? L’unico mercato da chiudere è quello della campagna elettorale fatta sulla pelle dei minori. Siamo stanchi degli ultras in Giunta, che appendano striscioni o propongano leggi che sono puri slogan da curva».  Il capogruppo di Liberi Uguali Verdi Marco Grimaldi, in occasione della conferenza stampa del Partito Democratico sul disegno di legge “Allontanamento Zero” dell’Assessora Caucino, non risparmia stoccate.

«Caucino – prosegue Grimaldi – sostiene che il 60% degli allontanamenti, poiché non avvengono nel caso estremo di maltrattamenti o abusi, siano da eliminare. Ma questa è pura propaganda, perché i casi in cui purtroppo l’ambiente familiare non è idoneo per il mantenimento, l’educazione, l’istruzione e le relazioni affettive di cui il minore ha bisogno sono tanti e il motivo dell’allontanamento non è mai solo la scarsità di reddito».

«Per l’Assessora in Piemonte ci sono troppi allontanamenti e questo ci renderebbe una Regione non virtuosa – conclude Grimaldi – eppure, come è stato ricordato oggi in conferenza stampa, in Piemonte non si segnalano casi di allontanamento dai dubbi motivi e il numero dei minori allontanati è minimo rispetto a quello dei minori seguiti in famiglia».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano