23.9 C
Torino
venerdì, 12 Agosto 2022

Allarme maltempo, crescono i fiumi, il Po a rischio esondazione

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

La pioggia continua a cadere senza sosta su tutto il Piemonte in cui torna l’allerta maltempo. I fiumi crescono e fanno paura.
Sorvegliato il Po che negli ultimi tre giorni è cresciuto di tre metri, di cui uno soltanto nelle ultime 24 ore, superando il livello di attenzione in diversi punti e straripando nelle campagne tra Revello, Villafranca e Cardè nel cuneese.
Il Po, nel tratto torinese, è in crescita e sta raggiungendo la soglia di attenzione nella zone di Moncalieri, mentre le banchine all’altezza dei Murazzi stanno per essere invase dall’acqua.
Anche il Tanaro fa paura. A Farigliano in provincia di Cuneo, nella notte ha superato il livello di attenzione ed è in crescita. La piena, prevista per le prossime ore, transiterà a valle con valori compresi tra la soglia di attenzione e quella di pericolo. Nel corso delle prossime ore le correnti a tutte le quote tenderanno ad attenuarsi favorendo una graduale attenuazione delle precipitazioni, in particolare sulle zone di pianura centro-orientali. Per le nevicate bisognerà andare invecea quota 1800-1900 metri.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano