15.5 C
Torino
giovedì, 30 Maggio 2024

A Torino vigili in ferie: tornano gli assembramenti a Porta Palazzo

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

L’assessore regionale alla Sicurezza della Regione Piemonte Fabrizio Ricca denuncia che gli assembramenti a Porta Palazzo sono tornati ad essere presenti e ben visibili, nonostante l’emergenza Coronavirus. Il motivo? Secondo l’esponente della Lega perché ci sono meno vigili urbani a controllare.

“Porta Palazzo fuori controllo con persone in strada a tutte le ore. Situazione assurda figlia della mancanza di controlli che il sindaco Appendino ha permesso, mettendo in ferie obbligatorie il 50% degli agenti della Polizia Municipale. Noi lo avevamo predetto e per porre rimedio a questa situazione avevamo promosso un Dgr con cui invitavamo tutti i comandanti delle Polizie Locali a schierare in strada i loro agenti per fare in modo che i divieti contro il coronavirus fossero rispettati”.

“Il sindaco Appendino, però, non ha ascoltato questo nostro appello e ha deciso di mettere in ferie obbligatorie, a rotazione, la metà degli agenti della Polizia Locale di Torino – continua Fabrizio Ricca -. Il risultato di questa scelta, purtroppo, è sotto gli occhi di tutti e si traduce in un sempre più frequente mancato rispetto delle indicazioni sanitarie decise dal Governo. È una situazione pericolosa che ci preoccupa. Se continueremo a lungo a vedere assembramenti simili come faremo a sconfiggere il virus?”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano