16.3 C
Torino
domenica, 26 Maggio 2024

A Casale Monferrato al via le riprese del film sul caso Eternit

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

È stato battuto il primo ciak di “Un posto sicuro”, il film di Francesco Ghiaccio che racconta le vicende del dramma Eternit, che ha causato disastri ambientale e la morte di numerosi operai.
Set delle riprese sarà Casale Monferrato, proprio la città simbolo della tragedia, e i suoi abitanti saranno protagonisti attivi delle riprese come spiega l’assessore alla Cultura Daria Carmi: «Il film sarà un processo in cui si uniranno la forte aggregazione cittadina sui temi dell’amianto, la memoria e il riscatto con questa importante produzione cinematografica. Un’occasione per vivere in modo condiviso un percorso che permetterà una maggiore sensibilità su temi che hanno profondamente segnato la città e il territorio, per diventare la dimostrazione del nostro riscatto».
Per questo tutti gli abitanti di Casale Monferrato sono stati chiamati a confrontarsi con la sceneggiatura e a dare il loro contributo per quel che riguarda ricordi, paure e speranze per il futuro. All’iniziativa parteciperanno anche il sindaco di Casale Titti Palazzetti, l’assessore regionale alla cultura Antonella Parigi mentre tra gli attori vi sarà anche Marco D’Amore già protagonista della serie tv Gomorra.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano