9.1 C
Torino
martedì, 28 Maggio 2024

70 grandi elettori dal Piemonte per il nuovo capo delle Stato

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

di Moreno D’Angelo
45 deputati, 22 senatori e 3 rappresentanti dell’Assemblea regionale. Saranno 70 i grandi elettori piemontesi. I 67 parlamentari sono già di diritto nel plenum tra i votanti del nuovo Presidente della Repubblica, mentre per decidere quali saranno i tre nominati dal Consiglio Regionale del Piemonte bisognerà attendere la votazione in programma martedì prossimo, nella quale ogni consigliere potrà indicare due preferenze.
Oltre a Sergio Chiamparino, presidente della Regione Piemonte, tra i più quotati della maggioranza ci sono il presidente del Consiglio Regionale, Mario Laus, e il capogruppo del Pd a Palazzo Lascaris, Davide Gariglio. Invece, per le opposizioni, i nomi in lizza sono quelli del coordinatore piemontese di Forza Italia, Gilberto Pichetto, e del vicecapogruppo regionale del Movimento Cinque Stelle, Davide Bono.
Lunedì la riunione del gruppo regionale del Pd si confronterà sull’indicazione che darà il partito sul candidato di maggioranza e sulle linee di comportamento da tenere in aula per il candidato delle opposizioni.
Dopo le dimissioni di Giorgio Napolitano, entro due settimane, il presidente della Camera Laura Boldrini dovrà convocare tutti i senatori, i deputati e i 58 rappresentanti delle Regioni per eleggere il nuovo Presidente della Repubblica. Il 29 gennaio potrebbe essere il giorno in cui si svolgerà, a Camere riunite, la prima votazione.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano