23.5 C
Torino
sabato, 13 Luglio 2024

25 Aprile, donna Assunta Almirante: “No a funerali e messa, ma deroghe solo all’Anpi…”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

“In questo triste momento in cui o si muore di Covid-19 o c’è l’effettivo rischio di morire per il fallimento economico di tutta la nostra Nazione, qual è il problema? Celebrare il 25 aprile. Per permettere ciò si fanno deroghe a quelle che sono le restrizioni per i cittadini e si permette all’Anpi di organizzare in tutta Italia manifestazioni e incontri”. Così donna Assunta Almirante, vedova del leader del Movimento Sociale Italiano e presidente della fondazione a lui dedicata.

“Noi comuni mortali – aggiunge – non possiamo celebrare i funerali ai nostri cari, non possiamo la domenica partecipare alla Santa Messa, non possiamo abbracciare i nostri parenti e non possiamo stare vicino a coloro che sono ammalati, non possiamo lavorare e quindi sfamare le nostre famiglie però, in cambio, possiamo partecipare alle celebrazioni del 25 aprile. Tutto questo è semplicemente assurdo. Sono a favore della pacificazione nazionale ma, per istituire una giornata di ricordo, bisogna scegliere una data ex novo che non abbia alcun riferimento a vecchie ricorrenze. Solo così sarà veramente la data della pacificazione nazionale”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano