-1.1 C
Torino
venerdì, 27 Gennaio 2023

Sganga (M5s): “Ritardiamo accensione termosifoni per crisi energetica ma anche climatica” 

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Un appello al sindaco Stefano Lo Russo perchè “esca dal torpore amministrativo in cui si è rinchiuso e agisca”. Seguendo l’esempio del collega milanese Giuseppe Sala che ieri ha posticipato l’accensione dei termosifoni a Milano a fine mese e non al 22 come previsto, complice le temperature miti di questi giorni.

A lanciarlo è la consigliera comunale del Movimento 5 Stelle Valentina Sganga che spiega come “può farlo perché la legge prevede che i sindaci, con propria ordinanza, possono ampliare o ridurre i periodi annuali di esercizio degli impianti termici, a fronte ovviamente di comprovate esigenze”

Per Sganga mettere in atto questa opzione “non è solo una questione di riduzione dei consumi di gas naturale per la crisi che stiamo vivendo, e che purtroppo sta colpendo violentemente tante famiglie, ma è anche una necessità ambientale improrogabile. Questo ottobre a Torino le temperature sono state di quasi 2 gradi superiori alla media degli ultimi 30 anni. I riscaldamenti, lo sappiamo, sono una delle fonti di inquinanti atmosferici locali, certo non la principale, ma in una città che è maglia nera per lo smog ogni azione di contenimento delle emissioni nocive e di quelle climalteranti è utile e fondamentale, lo è in primo luogo per la nostra salute”. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano