1.5 C
Torino
venerdì, 4 Dicembre 2020

Il video hard della maestra d’asilo da revenge porn a motivo di licenziamento

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Torino, 15 novembre studenti assediano le banche

Torino: studenti in piazza in assedio alle banche. Tensione con la polizia che accenna ad una carica. © RIPRODUZIONE RISERVATA
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Un video hard invito privatamente al fidanzato diventa un nuovo caso di revenge porn per una maestra.

Aveva inviato foto e video hard al fidanzato che frequentava da pochi mesi. E non avrebbe mai immaginato che, alla fine della relazione, ciò diventasse non solo oggetto di revenge porn ma anche motivo di licenziamento. 

La maestra vittima due volte per il video: del revenge porn e del licenziamento

È quanto capitato ad una maestra d’asilo di un comune del torinese che ora ha deciso di fare causa per quanto accaduto. Infatti, come detto, alla fine della frequentazione con un ragazzo quest’ultimo fa girare nella sua chat di calcetto le immagini della ex. Ma tra i calciatori di Whatsapp vi è anche il padre di un bimbo che frequenta l’asilo.

Mostrate le immagini alla moglie quest’ultima riconosce subito la maestra e condivide i filmati hard con altre mamme. Poi va direttamente dall’educatrice e la minaccia di dire tutto in giro se le non starà zitta.

Intanto però foto e video continuano a correre nelle chat e arrivano anche alla direttrice dell’asilo che decide di licenziare la maestra promettendole anche che non avrebbe trovato più lavoro.

Come detto la donna ha portato tutto in tribunale, difesa dall’avvocato Domenico Frangipane. Mentre per la causa di lavoro si è arrivato a un accordo, la dirigente e la mamma dovranno rispondere dell’accusa di diffamazione. L’ex fidanzato ha presentato richiesta di messa in prova e dovrà fare un anno di servizi socialmente utili e risarcire i danni.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

A Torino buoni spesa per le famiglie in difficoltà per il Covid dal 9 dicembre

Il Comune di Torino si prepara a distribuire nuovi buoni spesa per le famiglie in difficoltà a causa della seconda ondata Covid....

Covid, primo giorno di lavoro in Piemonte per i medici arrivati da Israele

I medici provenienti da Israele subito al lavoro in Piemonte per dare una mano contro il Covid nell'ospedale di Verduno.La delegazione medica...

Dpcm di Natale, Appendino: “Condivisibile nell’ottica di tutelare sicurezza”

“Non voglio commentare Dpcm che non sono ancora usciti, perchè in questo modo creiamo solo confusione nei cittadini, che hanno bisogno di...

ZTL sospesa fino al 9 gennaio

Prosegue la sospensione della Ztl a Torino. La sindaca Chiara Appendino ha firmato l'ordinanza che prolunga fino al 9 gennaio 2021 la...

Covid, in Piemonte test rapidi per il parenti degli anziani Rsa

Per le feste di Natale dalla Regione Piemonte i test rapidi Covid per chi va a trovare i parenti nelle Rsa del...