10.1 C
Torino
martedì, 21 Maggio 2024

Vertici di Compagnia di San Paolo, Appendino fa i nomi di Profumo e Cappellato

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Francesco Profumo e Valeria Cappellato: sono questi i nomi che la sindaca Chiara Appendino ha indicato per il rinnovo delle nomine del Consiglio generale della Compagnia di San Paolo.

Alla base della scelta di Appendino, che quando sedeva tra i banchi dell’opposizione da consigliera del Movimento 5 Stelle aveva manifestato più volte il dissenso a nomi come quello di Profumo, è la continuità. “La Compagnia di San Paolo – spiega la sindaca – si è profondamente riorganizzata negli ultimi anni per poter effettuare la propria missione istituzionale con sempre maggiore efficacia ed efficienza e, in questo modo, per poter rispondere al meglio a quanto domanda una società che presenta bisogni crescenti e di maggiore complessità. Si è trattato di un processo che necessità di continuità, come di continuità hanno bisogno alcuni progetti,  come lo è stato la liberazione delle palazzine dell’ex Moi ad esempio, che la Città di Torino ha condotto con successo grazie alla collaborazione e all’uso sinergico delle competenze professionali e delle risorse con Compagnia di San Paolo e altre istituzioni. Un modus operandi che, anche in futuro,  dovrà consentire di dare corso a nuove iniziative di fondamentale interesse per tutta la Città”.

A questo si aggiunge l’urgenza visto il momento storico: “Considerando l’attuale contesto emergenziale, serve una nomina immediata, per dare testa e guida alla Compagnia di San Paolo, perché è anche insieme alla fondazione di origine bancaria che la Città è chiamata ad affrontare e gestire la grave emergenza economica e sociale e a pensare a una ripartenza da affrontare in uno scenario imprevedibile e mutato, di fronte al quale dovremo farci trovare pronti. Da questo punto di vista, la Compagnia di San Paolo ha già assicurato che non farà mancare il proprio sostegno alla Città, facendo fronte ai propri impegni in qualsiasi condizione e scenario”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano