17.6 C
Torino
domenica, 14 Luglio 2024

Usa, in dieci anni uccide i sette figli appena nati. Ritrovati i corpicini

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Sembra un copione di un film dell’orrore. Di quelli splatter che guardi nel cuore della notte e poi dimentichi. Ma non puoi dimenticare la realtà raccontata dalle cronache americane, che ci portano nella regione dello Utah, a ovest degli Stati Uniti, dove una donna ha partorito, e ucciso subito dopo, sette neonati. Dieci anni in quella che è subito stata soprannominata “la casa degli orrori” a Pleasant Cove, a circa cinquanta chilometri da Pleasant Grove. Dieci anni di truci omicidi e corpicini nascosti, subito dopo, dentro scatole separate.
A fare la macabra scoperta è stato l’ex marito della donna, che ha rinvenuto i resti di uno dei figli nel garage della casa che i due hanno condiviso fino a tre anni fa, e lui ancora vive. Il ritrovamento casuale di un contenitore si è trasformato subito in una scena da brivido. L’uomo ha così allertato la polizia e, nel giro di poche ore, nell’abitazione sono venuti fuori altri sei corpicini, da anni lasciati lì e dimenticati.
La donna, 39 anni, madre di altre tre figlie, è stata arrestata con l’accusa di omicidio.
 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano